Cronaca
Commenta

Rivarolo del Re, parte il progetto di videosorveglianza: sei diversi step per centro e frazioni

Le telecamere - alcune fisse, altre brandeggianti - saranno piazzate su piazza Dante, davanti alle scuole del paese, davanti alla chiesa di San Lorenzo, vicino al centro Prisma e alle poste, sul retro della scuola primaria e sul magazzino comunale. La sala server verrà ricavata sul retro del palazzo municipale, in questa stanza. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

RIVAROLO DEL RE – Una cifra di quasi 15mila euro investita per la sicurezza: sta per partire a Rivarolo del Re il progetto di videosorveglianza, che porterà nuove telecamere con affidamento diretto alla ditta locale Sab 2003, impegnando l’intera quota, che per la precisione è di 14.828 euro, direttamente dal bilancio dell’Unione Foedus, dopo la variazione dello scorso 30 ottobre. A parlare del progetto è il sindaco Luca Zanichelli. Le telecamere – alcune fisse, altre brandeggianti – saranno piazzate su piazza Dante, davanti alle scuole del paese, davanti alla chiesa di San Lorenzo, vicino al centro Prisma e alle poste, sul retro della scuola primaria e sul magazzino comunale. La sala server verrà ricavata sul retro del palazzo municipale, in una piccola stanza ora adibita a ripostiglio. E questo è solo il primo tassello di un puzzle, che entro il 2023 vuole coprire anche le frazioni di Villanova, Brugnolo e Breda Azzolini, più altri ampliamenti del progetto dove necessari.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti