Cronaca
Commenta

55enne viadanese fornisce falsa autocertificazione ai carabinieri, denunciata

I militari però, a seguito di accertamenti, appuravano che l’anziana madre era già ricoverata presso un Ospedale della zona e constatavano quindi la falsità della dichiarazione fornita

VIADANA – Continuano i controlli da parte dei Carabinieri della Compagnia di Viadana relativi alle restrizioni sul movimento e sul traffico, imposti dalla legge per contenere il rischio di contagio da coronavirus.

Nelle giornate scorse, quando la Lombardia rientrava ancora nella “zona arancione” i militari della Stazione di Gazzuolo, durante un controllo alla circolazione stradale, hanno controllato una donna, N.B. classe 1965 residente a Viadana, nei pressi di Commessaggio, quindi fuori dal comune di residenza.

La donna, alla domanda dei Carabinieri riguardo alle sue generalità e al suo spostamento fuori comune, ha fornito un’autocertificazione che indicava come motivo di spostamento l’assistenza all’anziana madre, residente appunto a Commessaggio.

I militari però, a seguito di accertamenti, appuravano che l’anziana madre era già ricoverata presso un Ospedale della zona e constatavano quindi la falsità della dichiarazione fornita.

Così, al termine degli accertamenti la signora veniva deferita all’Autorità Giudiziaria di Mantova per falsa attestazione a Pubblico Ufficiale, oltre che essere sanzionata per l’inosservanza ai divieti di movimento imposti dai recenti decreti.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti