Salute
Commenta

Covid, oggi il via alle vaccinazioni per i 20.400 over 80 di ATS Valpadana

È importante ricordare che è possibile continuare a registrarsi e che tutti coloro che avranno manifestato il consenso riceveranno l’appuntamento; si sottolinea che gli appuntamenti per la somministrazione saranno fissati e comunicati in base alle dosi di vaccino.

Da oggi prende avvio in ATS Val Padana – come in tutta Regione Lombardia – la somministrazione del vaccino anti covid-19 per le persone con età pari o superiore a 80 anni.

Sono circa 20.400 le persone over 80 di ATS Val Padana che hanno manifestato la propria adesione alla vaccinazione attraverso il portale, o con il supporto della rete delle farmacie o con l’aiuto del proprio medico di medicina generale.

Il primo slot settimanale di somministrazione della vaccinazione anti covid-19 destinata alla popolazione over 80, per il territorio di ATS Val Padana è pari a 3.316, così ripartito: 906 ASST Mantova, 1.680 ASST Crema e 730 ASST Cremona.

Presso l’ASST di Mantova l’attività si svolgerà nelle sedi vaccinali anti-Covid dell’azienda: dalle 10.30 alle 18 all’ospedale di Mantova, dalle 10 alle 17.30 all’ospedale di Asola, dalle 8.30 alle 12.30 all’ospedale di Borgo Mantovano.

Per l’ASST di Crema l’attività si svolgerà presso l’Ospedale di Crema, 7 giorni su 7, dalle ore 8.30 alle ore 18.30.

Per l’ASST di Cremona l’attività si svolgerà presso l’Ospedale di Cremona dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 11 e presso l’Ospedale Oglio Po nei giorni 18,19, 21 e 22 febbraio, dalle 15 alle 18, il 20 febbraio dalle 10 alle 13.

Si accede solo su appuntamento che viene comunicato agli utenti per via telefonica (sms sul cellulare o chiamata sul telefono fisso).

Per ricevere l’appuntamento è necessario procedere prima a manifestare la propria adesione alla vaccinazione anti covid-19 collegandosi alla piattaforma dedicata (LINK). Per maggiori informazioni è attivo il numero verde 800.89.45.45.

La richiesta di prenotazione della vaccinazione anti Covid può essere eseguita dal cittadino stesso, ma possono compilare il format anche i familiari e i caregiver della persona da vaccinare, purché muniti dei dati obbligatori.

Per la richiesta della vaccinazione è necessario avere a portata di mano la tessera sanitaria – Carta Nazionale dei Servizi del soggetto da vaccinare e il numero di cellulare o un telefono fisso. In alternativa, possono fornire supporto per l’inserimento dei dati il Medico di Medicina Generale, che resta il riferimento clinico e sanitario principale a cui rivolgersi, e la rete delle farmacie.

È importante ricordare che è possibile continuare a registrarsi e che tutti coloro che avranno manifestato il consenso riceveranno l’appuntamento; si sottolinea che gli appuntamenti per la somministrazione saranno fissati e comunicati in base alle dosi di vaccino che la struttura commissariale nazionale metterà a disposizione per le persone che rientrano in questa categoria delle persone ultra ottantenni.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti