Cronaca
Commenta

Colorno, nuovo sistema di depurazione delle acque reflue in cantiere: spesa 800 mila euro

Il punto sul progetto è stato fatto lunedì, nel corso di un breve sopralluogo al cantiere svolto dal Sindaco Christian Stocchi e dall’assessora ai Lavori Pubblici Mirka Grassi, insieme al Presidente della SpA Adriano Fava e al Direttore Generale Andrea Peschiuta

COLORNO – Una depurazione moderna e funzionale necessità di investimenti, anche cospicui. Investimenti fatti anche a maggior tutela dell’ambiente. La spesa non ha spaventato l’amministrazione che, in due distinti step, sta affrontando il problema.

“A Colorno – spiega il sindaco Christian Stocchi – stiamo compiendo un grosso passo in avanti nella direzione della protezione dell’ambiente: in primavera sarà concluso l’intervento per il potenziamento del Depuratore Sud e il collegamento delle due reti fognarie a Nord e a Sud del Torrente Parma. Si tratta di un investimento di 800mila euro per ridurre i costi di gestione e aumentare la qualità delle acque reflue.

I lavori di potenziamento del sistema fognario e depurativo sono stati progettati e finanziati da EmiliAmbiente SpA – gestore del suo Servizio Idrico Integrato – con un investimento di circa 800mila euro”.

Il punto sul progetto è stato fatto lunedì, nel corso di un breve sopralluogo al cantiere svolto dal Sindaco Christian Stocchi e dall’assessora ai Lavori Pubblici Mirka Grassi, insieme al Presidente della SpA Adriano Fava e al Direttore Generale Andrea Peschiuta.

“A causa della particolare morfologia del territorio su cui si estende, il Comune di Colorno fruiva fino ad oggi di due distinte reti fognarie, poste a Nord e a Sud del Torrente Parma e collegate a due rispettivi impianti di depurazione a fanghi attivi.

Entrambi i depuratori, risalenti agli anni Novanta, necessitavano di interventi di adeguamento e ammodernamento.

Si è optato per una soluzione lungimirante, articolata in due distinti interventi: la realizzazione di una condotta fognaria che, attraversando il Torrente Parma, mettesse in comunicazione le due reti, e il potenziamento del depuratore Colorno Sud, che nel nuovo assetto gestirà l’intera portata delle acque reflue del Comune, consentendo così la dismissione dell’impianto Nord.
Colorno avrà presto un sistema di depurazione più adeguato alle esigenze del territorio”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti