Cronaca
Commenta

Fuga rocambolesca per il centro di Mantova, 20enne casalasco denunciato

Il Casalasco è stato quindi denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Mantova per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale, in relazione alla condotta mantenuta nel corso dell’inseguimento nel Centro di Mantova

MANTOVA – Hanno provato la fuga rocambolesca per le vie della città, mettendo a grave rischio l’incolumità dei passanti e cercando di sfuggire all’inseguimento di una volante della polizia messasi sulle loro tracce. Il tutto è successo mercoledì a Mantova. Nel pomeriggio, alla Polizia, arriva una segnalazione di un’aggressione di due uomini ai danni di altri due in via Tellera.

La volante – nelle vicinanze – è arrivata immediatamente sul posto riuscendo a vedere i due individui che alla vista delle forze dell’ordine si sono dati alla fuga, salendo sulla vettura di uno dei due, una Clio di colore bianco. L’auto ha cominciato a correre in maniera forsennata per le vie del centro, tallonata a breve distanza da quella della Polizia.

Nel corso della fuga hanno rischiato più volte di provocare incidenti ed hanno anche imboccato tra le altre, via Grazioli in senso contrario. Dopo gli attimi concitati dell’inseguimento, mentre l’auto delle forze dell’ordine pur seguendoli prestava attenzione all’incolumità degli ignari cittadini, i due fuggitivi hanno fatto perdere le loro tracce.

A quel punto alla polizia non è restato che risalire al proprietario della vettura, risultata intestata a C.R., 20 anni, cittadino italiano residente a Casalmaggiore. Un giovane con già al proprio carico altri precedenti legati allo spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti della squadra mobile di Mantova coadiuvati dalla squadra mobile di Cremona si sono recati presso la residenza del 20enne, perquisendo la casa e la vettura utilizzata per la fuga.

All’interno dell’auto gli Agenti hanno trovato e sequestrato una piccola quantità di hashish ed un bilancino. A C.R., non presente in caso al momento dell’arrivo della Mobile, è stato intimato di presentarsi in questura.

Il Casalasco è stato quindi denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Mantova per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale, in relazione alla condotta mantenuta nel corso dell’inseguimento nel Centro di Mantova. Inoltre gli sono state notificate ben 8 contravvenzioni e sospesa la patente di guida. Il Questore della Provincia di Mantova Paolo Sartori, visti i precedenti per associazione a delinquere che già gravano a carico del 20enne, ha emesso la Misura di Prevenzione Personale del Foglio di Via Obbligatorio con Divieto di Ritorno a Mantova per 3 anni.

redazione@oglioponews.it

 

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti