Cronaca
Commenta

Ponte Po, ecco i semafori: il sistema di monitoraggio fa un passo avanti importante

Meno visibili, ma comunque presenti, sono anche le due piastre in metallo, sempre una per sponda, che sono state piazzate sotto l’asfalto, con i tagli effettuati nei weekend di chiusura del ponte, e serviranno per pesare i mezzi in transito. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

CASALMAGGIORE – Sono arrivati sul ponte di Casalmaggiore-Colorno, uno per lato, gli attesi semafori che – per quanto non ancora attivati – certificano un passo avanti nel completamento della posa del sistema di monitoraggio per la staticità e la stabilità del manufatto.

Meno visibili, ma comunque presenti, sono anche le due piastre in metallo, sempre una per sponda, che sono state piazzate sotto l’asfalto, con i tagli effettuati nei weekend di chiusura del ponte, e serviranno per pesare i mezzi in transito, che non possono superare le 44 tonnellate consentite. A spiegare il sistema è Paolo Antonini, presidente del Comitato Treno Ponte Tangenziale, che tanto s’è speso per arrivare al sistema di monitoraggio.

Sensori di peso, di velocità e di staticità del ponte. Con la speranza che quei semafori, per quanto utilissimi a rivelare lo stato di salute della struttura, non debbano mai essere utilizzati. E men che meno diventare rossi, altrimenti arriverebbe il blocco del ponte…

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti