Politica
Commenta

Aria, Degli Angeli (M5S): "Regione
sapeva e va commissariata"

“Dopo un mese e mezzo di errori e disservizi mi chiedo perché Regione abbia insistito su questa strada e non si sia mossa per tempo. Hanno invece preferito gettare la Lombardia nel caos in modo consapevole".

“Il sistema di Aria era destinato a fallire. Fontana e Bertolaso lo sapevano dall’inizio. Qualcosa, in Regione Lombardia, continua a non funzionare”. A dirlo è Marco Degli Angeli, consigliere regionale del M5s Lombardia, che spiega: “Lo ha ben spiegato Mario Mazzoleni, membro dell’ormai dimesso Cda di Aria. Le sue parole sono accuse forti. Infatti apprendiamo che lo scorso 3 febbraio si era iniziato un cambio di passo con Poste Italiane, la quale, data la complessità del sistema, si era data del tempo per assestare il portale. Questo vuol dire che i vertici della Regione Lombardia sapevano bene che il software Siavr non avrebbe retto”.

E aggiunge: “Dopo un mese e mezzo di errori e disservizi mi chiedo perché Regione abbia insistito su questa strada e non si sia mossa per tempo. Hanno invece preferito gettare la Lombardia nel caos in modo consapevole, proprio durante il pieno di un’emergenza sanitaria. Sabato 20 solo 58 persone su 500 si sono presentate all’appuntamento con il vaccino. Domenica 21 si è ripetuta la stessa cosa del giorno prima perché non erano partiti gli sms. Un grave errore del sistema a cui si aggiungono quelli precedenti”.

“In questi giorni Fontana dichiara di voler azzerare l’intero Cda di Aria: il solito scaricabarile che serva a lui e al centrodestra per fuggire dalle proprie responsabilità. Peccato che il loro comportamento stia mettendo a rischio l’incolumità dei lombardi. Il piano vaccinale lombardo va subito commissariato per il bene di tutti”, conclude il consigliere

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti