Cronaca
Commenta

Si è spento Fulvio Reggiani,
fu vice direttore della San Paolo

I funerali si terranno sabato a partire dalle 15. La salma partirà dall'abitazione di via Romani 6 sino all'abbaziale di Santo Stefano dove verrà celebrato il rito funebre

CASALMAGGIORE – Avrebbe compiuto 84 anni il prossimo 20 aprile, ma il tempo, per Fulvio Reggiani, si è fermato prima. Si è spento ieri sera, circondato dall’affetto dei propri cari, la moglie Carolina e i figli Vittorio e Cinzia.

Fulvio Reggiani era nato a Grumello Cremonese. Aveva iniziato da giovane a lavorare in banca, prima a Paullo, poi Dosolo, Sabbioneta, poi direttore a Motta Baluffi e infine vice direttore alla San Paolo di Casalmaggiore.

Fulvio Reggiani era di carattere mite. Sempre pronto ad aiutare gli altri e a farsi parte di iniziative, era un frequentatore sia degli Amici del Po che della Canottieri Eridanea. Nella Canottieri Eridanea aveva, sotto la presidenza Primerano, ricoperto il ruolo di responsabile del settore Tennis.

Era il tennis infatti il suo hobby. Aveva seguito con maggior assiduità da metà degli anni ’90 (da quando era andato in pensione) sin da bambino il figlio Vittorio – commercialista Casalasco – nel tennis ed ultimamente il nipote Alessandro. I nipoti Alessandro e Nicola, da quando era diventato nonno, erano al centro della sua vita sempre.

I funerali (dei quali si è occupata l’Onoranza Funebre Mantovani di Casalmaggiore) si terranno sabato alle 15.30 in San Francesco. La salma partirà dall’abitazione di via Romani 6 sino alla Chiesa di via Cavour dove verrà celebrato il rito funebre. La moglie Carolina lo ha assistito sino all’ultimo respiro. I familiari vogliono ringraziare anche don Claudio Rubagotti che – un quarto d’ora prima che Fulvio passasse ad altra vita – è venuto a dare l’estrema unzione.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti