Cronaca
Commenta

Casalmaggiore, risanamento
per Palazzo Manganelli

La direzione lavori è affidata al geometra Gianluca Pirotti e all’architetto Damiano Chiarini, con il supporto anche dell’ingegner Nicolas Corbari di StudioRinnova così come Chiarini. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Foto Osti

CASALMAGGIORE – Si era inizialmente pensato all’intervento del comune. In realtà i lavori che sono in corso a Palazzo Manganelli, uno degli edifici storici di Casalmaggiore, sono legati alla volontà di un privato, ovvero uno dei due proprietari, di portare avanti una manutenzione straordinaria della struttura, anche se in realtà – dopo il nulla osta della Sovrintendenza ai Beni Culturali – quello che si configura è più che altro un vero e proprio risanamento conservativo.

La direzione lavori è affidata al geometra Gianluca Pirotti e all’architetto Damiano Chiarini, con il supporto anche dell’ingegner Nicolas Corbari di StudioRinnova così come Chiarini. Le operazioni invece sono state assegnate alla ditta PCP Costruzioni di Giovanni Pagliarini, che ha sede a Torricella del Pizzo.

Visibili sia sul lato di via Baldesio sia sul lato fronte argine di via Giordano Bruno, i lavori riguardano, come detto, uno degli edifici più antichi di Casalmaggiore: Palazzo Manganelli, come ricorda la targa apposta sul lato via Baldesio, risale infatti al XV secolo. Impossibile non notare l’armatura creata dalle impalcature che si affacciano proprio sulla strada.

Peraltro alcuni micro crolli proprio dalla facciata di Palazzo Manganelli erano stati al centro di una denuncia, mediante i media, da parte di Chiara Mina, proprietaria della struttura che si trova esattamente di fronte all’edificio storico, sempre in via Baldesio. Era stato invocato l’intervento del comune, ma in questo caso per un discorso di competenza è toccato al privato.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti