Sport
Commenta

Rama Finco, la lettera della
famiglia: "Grazie Viadana"

Una "Situazione molto difficile" come dicono i genitori. Ieri è da registrare una sorta di bollettino medico da parte della società, nato da una lettera che i familiari dell'atleta hanno voluto rendere pubblica

ROMA/VIADANA – E’ ancora ricoverato in terapia intensiva neurochirurgica in condizioni serie Ramiro ‘Rama’ Finco. Una “Situazione molto difficile” come dicono i genitori. Ieri è da registrare una sorta di bollettino medico da parte della società, nato da una lettera che i familiari dell’atleta hanno voluto rendere pubblica.

Questo quel che dicono i familiari, giunti dall’Argentina per stare al capezzale del figlio, e quel che dice la società:

“Il nostro Rama – scrive il Club – resta ricoverato in terapia intensiva neurochirurgica presso il Policlinico Gemelli a Roma. I suoi genitori, arrivati da una settimana in Italia, hanno parlato coi medici del Gemelli che lo hanno in cura e gli é stato concesso di vedere il figlio.

Ieri ci hanno fatto arrivare questa lettera di ringraziamento, ci chiedono di continuare a pregare per il pronto recupero di Rama, e di essere forti e ottimisti per lui.

“Siamo Alfredo, Alejandra, Mauro e Noe. I genitori, il fratello e la cognata di ‘Rama’. È impossibile per noi rispondere e ringraziare tutti coloro che ci stanno accompagnando in questa situazione molto difficile che sta attraversando nostro figlio, ma vogliamo farvi sapere che vi sentiamo molto vicini, che ogni preghiera o buon augurio ci sta aiutando molto e soprattutto sta aiurando Rama, che anche se lentamente, sta avanzando. Abbiamo molta fiducia nel fatto che saremo in tanti a dargli la forza di portarlo avanti. Grazie per tanto amore, supporto e rispetto.

Forza Rama, siamo tutti con te! Rama Mai Mular”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti