Solidarietà
Commenta

Angeli della Bassa e Concass,
l'amore si festeggia anche così

"Abbiamo avuto questa idea - ha rimarcato Jlenia Ferrari - di festeggiare il mese dell'amore rivolgendo l'attenzione ad un amore che tanto diverso non è". GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1 E LA FOTOGALLERY

CASALMAGGIORE – A memoria – e seppur come in questo caso indirettamente grazie all’ausilio di una associazione – è la prima volta che il Concass pensa agli animali. E, a ben vedere, è una bella notizia. Questione di scelte, e di importanza. Questione di affetti e relazioni. Per tante persone l’amico a quattro zampe è membro della famiglia, compagno di viaggio e parte fondamentale della propria esistenza. E’ quello che c’è e che conta nella felicità personale.

Hanno pensato all’amore le volontarie degli Angeli della Bassa, dedicando le loro raccolte, nel mese di febbraio, quello di San Valentino, alla raccolta per le famiglie indigenti, le tante seguite dai servizi sociali. Quelle che in casa non contano solo bipedi. Hanno pensato all’amore, perché è amare anche il rapporto che si crea con gli amici pelosi e far star bene loro è far star bene tutti.

Il rapporto tra Concass e Angeli della Bassa parte però da un po’ più lontano. L’anno scorso l’associazione che si occupa di assistenza alle colonie feline e ai gatti (e alle famiglie) in diffficoltà aveva per il suo primo anno organizzato la vendita delle uova di cioccolato griffate per la Pasqua. Poi era arrivato il Covid e tutto si era fermato. Le uova ancora da vendere erano state donate proprio al Consorzio dei Servizi Sociali, affinché non venissero sprecate, per far felici un po’ di bambini in difficoltà.

Quest’anno negli Angeli è maturata l’idea di non fare uova per sostenere l’associazione, ma di pensare a tutte quelle case, in cui ci sono animali stretti nella morsa della crisi, in situazioni difficili. Sono aumentate causa Covid. Una piccola goccia, di quelle che fanno il mare, per ognuno di loro. Hanno utilizzato tutti i punti di raccolta (quelli che gli Angeli utilizzano per le raccolte di cibo per i felini che seguono direttamente e le famiglie che già aiutano) dirottando tutto il cibo ai Servizi Sociali. I centri di raccolta di Qua la Zampa, Agripò, U2, Italmark, Tigotà, Market Natura (Gussola), Coop Piadena e Mortara New Store di Campitello hanno anch’essi indirettamente partecipato a questa iniziativa (e continueranno ad avere cesti tutto l’anno per il cibo per le colonie).

Tutto il cibo raccolto verrà consegnato dalle assistenti sociali dove le stesse hanno segnalato necessità. Intanto è stato depositato ieri nella sede dei Servizi Sociali in via Corsica. Alla piccola cerimonia di consegna (una consegna semplicissima, fatta nel totale rispetto di tutte le normative anti assembramento) hanno partecipato Jlenia Ferrari, presidente degli Angeli, Monica Ballabeni, tesoriera e Luisa Froner, segretaria. Per i Servizi Sociali erano presenti la responsabile del Concass Cristina Cozzini, Rossana Lorenzi, Cristina Favalli e Debora Lucci.

“Grazie agli Angeli della bassa – ha detto la responsabile del Concass – perché hanno avuto una bellissima iniziativa. Mi hanno contattato nel mese di gennaio per dirmi che volevano festeggiare il mese dell’amore in un modo un po’ diverso, festeggiando anche quell’amore che noi tutti, e le famiglia hanno nei confronti degli animali. Mi hanno proposto di avvire questa raccolta di prodotti da poter donare a quelle persone che per un motivo o per un altro in questo periodo si trovano in difficoltà per aiutarli a sostenere questo amore che loro provano per i propri animali domestici che sono parte della famiglia. Quindi si sono rivolte a noi dei servizi sociali, che mi piace definire servizi del sociale, proprio per arrivare alle persone che in questo momento ne hanno maggior necessità. Da questa iniziativa è nato tutto quello che vedete”.

“Abbiamo avuto questa idea – ha rimarcato Jlenia Ferrari – di festeggiare il mese dell’amore rivolgendo l’attenzione ad un amore che tanto diverso non è. Abbiamo pensato che in questa maniera avremmo potuto far del bene non solo agli animali ma anche alle persone che sicuramente in questo periodo sono ancora più in difficoltà. Abbiamo messo a disposizione i nostri cesti, cercando di coinvolgere le persone che hanno sempre un grande cuore a donare cibo per cani e per gatti ed altri prodotti per gli animali. C’è stata una grande risposta, anche da tutte quelle persone che credono che basta poco per fare del bene. Siamo tutti contenti di questo risultato e speriamo che anche in futuro possano esserci altre iniziative portate avanti con semplicità ma sempre col cuore”.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti