Politica
Commenta

Viadana, Bellini: "Volontari civici
non siano per forza in associazione"

Educazione e rispetto alle regole per il contenimento del Covid e l'osservanza di tali  restrizioni sono gli argomenti su cui punta l'Assessore Romano Bellini con una comunicazione dettagliata riguadante queste tematiche...

VIADANA – Educazione e rispetto alle regole per il contenimento del Covid e l’osservanza di tali  restrizioni sono gli argomenti su cui punta l’Assessore Romano Bellini con una comunicazione dettagliata riguardante queste tematiche: il 16 maggio 2016 era infatti stato approvato il regolamento per lo svolgimento dell’attività di Assistente Civico Volontario. Questa figura svolge “una presenza attiva sul territorio aggiuntiva e non sostitutiva rispetto a quella garantita dalla Polizia Locale, col fine di promuovere l’educazione alla convivenza ed il rispetto della legalità, di osservazione e segnalazione delle problematiche presenti nei centri abitati del capoluogo e delle frazioni in collaborazione con il personale della Polizia locale”.

L’Assessore cogozzese porta alla luce gli atti ufficiali a supporto della propria missiva e sottolinea una modifica al regolamento, “introducendo la possibilità di accedere all’attività di volontariato come Assistente Civico Volontario quale singolo cittadino, senza necessariamente appartenere ad altra associazione di volontariato”. Una modifica che è passata coi voti della sola maggioranza.

“Questa modifica è stata proposta dal sottoscritto – spiega Bellini – visto che negli anni passati ho ricevuto numerose lamentele da parte di singoli cittadini, in maggior parte pensionati, che non trovavano corretto che per svolgere l’attività di Assistente Civico bisognava essere iscritti ad una associazione con l’obbligo di pagare la quota associativa, per avere la copertura assicurativa durante lo svolgimento delle attività di volontariato. Nelle prossime settimane uscirà nuovamente un avviso pubblico per individuare nuovi volontari: sono convinto che questa modifica, per la quale l’ amministrazione si farà carico delle spese assicurative, potrà essere apprezzata dai cittadini, invogliandoli a dedicare il proprio tempo per la comunità, cercando di insegnare a tanti altri i comportamenti corretti da adottare e cercando di far rispettare il senso civico”.

A. S.

© Riproduzione riservata
Commenti