Cronaca
Commenta

Pmi, bando da 7,5 milioni
per internazionalizzazione

“Si tratta di uno strumento che prevede novità rilevanti rispetto alle precedenti edizioni”, ha spiegato l’assessore Guido Guidesi. “Abbiamo inserito una quota di finanziamento a fondo perduto, 1,5 milioni di euro, e ampliato la tipologia delle spese ammissibili basandoci sulle richieste delle imprese e tenendo conto dello scenario attuale”.

Regione Lombardia, su iniziativa dell’assessore allo Sviluppo Economico Guido Guidesi, mette a disposizione delle Piccole e medie imprese 7,5 milioni di euro per sviluppare e consolidare la capacità di azione del bando Linea Internazionalizzazione Plus – Supporto alla realizzazione di progetti di internazionalizzazione, che verrà aperto il prossimo martedì 20 aprile e che avrà come attuatore operativo Finlombarda.

“Si tratta di uno strumento che prevede novità rilevanti rispetto alle precedenti edizioni”, ha spiegato l’assessore Guido Guidesi. “Abbiamo inserito una quota di finanziamento a fondo perduto, 1,5 milioni di euro, e ampliato la tipologia delle spese ammissibili basandoci sulle richieste delle imprese e tenendo conto dello scenario attuale”.

Possono partecipare al Bando le piccole e medie imprese che al momento della presentazione della domanda, siano iscritte al Registro delle Imprese ed attive da almeno 24 mesi. Sono ammissibili i progetti che prevedano l’ affitto spazi e locali, noleggio di stand e materiali ai fini dell’allestimento dei locali/spazi/stand (arredi, attrezzature e strumentazioni tecniche), quota di partecipazione e iscrizione alle fiere (ivi incluse quelle virtuali) spese per l’utilizzo di piattaforme di matching/agendamento di incontri collegati alle fiere, servizi di trasporto e similari connessi al trasporto di campionari utilizzati, servizi di interpretariato e traduzione, servizi erogati da società intermediarie per la messa a disposizione di personale dedicato, servizi di catering, servizi assicurativi collegati.

Nonché la realizzazione di materiale informativo: come la realizzazione, redazione e traduzione testi, grafica e stampa, di cataloghi/brochure/cartelle stampa in lingua straniera. Lo sviluppo e l’adeguamento di siti web per i mercati esteri e le azioni di web marketing. Sono ammissibili i Progetti che prevedano spese totali ammissibili per un importo non inferiore a 40.000 euro.

L’agevolazione è concessa fino al 100% delle spese ammissibili di cui l’80% sotto forma di Finanziamento agevolato ed il restante 20% sotto forma di Contributo a fondo perduto ed è compreso tra un minimo di 40.000 euro e un massimo di 500.000,00 euro. DOMANDE – Le domande devono essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma informativa Bandi online all’indirizzo www.bandi.regione.lombardia.it a partire dalle ore 12 del 20 aprile.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti