Politica
Commenta

Piano vaccini, M5S: "Nemmeno
discussa nostra proposta"

“Il principio è molto semplice: fin qui la Lombardia ha ostacolato in tutti i modi il piano vaccini che doveva essere rapido e senza errori. È ora di commissariare le attività di programmazione della vaccinazione".

“Il centrodestra ha deciso di non affrontare e di non risolvere in Consiglio regionale i problemi del piano vaccinale Covid 19 in Lombardia esposti in una mozione urgente del M5S”: l’accusa arriva dai consiglieri regionali Andrea Fiasconaro e Marco Degli Angeli.

La mozione, che i capigruppo di maggioranza hanno ritenuto di non discutere, chiedeva alla regione di individuare “una personalità di fiducia ovvero un team di esperti a cui direttamente demandare la pianificazione e la realizzazione della campagna di vaccinazione anti Sars-CoV-2 nella Regione Lombardia, sino al termine della stessa e a revocare la delega agli Enti Strumentali e Società partecipate all’Assessore al Bilancio Davide Caparini”.

I due consiglieri pentastellati commentano: “Il principio è molto semplice: fin qui la Lombardia ha ostacolato in tutti i modi il piano vaccini che doveva essere rapido e senza errori. È ora di commissariare le attività di programmazione della vaccinazione. Mentre alcune regioni stanno già vaccinando i settantenni, qui siamo ancora fermi agli ottantenni. Respingere la nostra proposta, con una decisione al limite del regolamento del Consiglio, è grave. Questo atteggiamento non fa altro che penalizzare la Lombardia”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti