Politica
Commenta

Regione. Degli Angeli interroga
giunta su rifiuto software Poste

Il piano vaccinale di Regione Lombardia torna nell’occhio del ciclone: il gruppo consiliare del M5s Lombardia ha interrogato la Giunta Fontana

Piano vaccinale, Regione ignora Poste e sceglie il disastro Aria. Degli Angeli (M5s Lombardia): “Abbiamo chiesto spiegazioni, ma da Regione solo voli pindarici. Approfondirò questione con interrogazione scritta”.

Il piano vaccinale di Regione Lombardia torna nell’occhio del ciclone: il gruppo consiliare del M5s Lombardia ha interrogato la Giunta Fontana. Il 9 gennaio Poste aveva proposto un software gratuito (già usato da Regione Sicilia, Marche, Calabria e Abruzzo ndr) per la gestione del piano vaccinale.

Regione Lombardia ha però ignorato l’offerta, scegliendo invece la piattaforma Aria. “Spiega Marco Degli Angeli, consigliere regionale del M5s: “Il sistema Aria non era pronto per supportare la campagna. È ormai fatto notorio che Fontana lo sapesse e allora perché il Comitato guida e/o il Comitato Esecutivo non hanno agito tempestivamente durante il mese di gennaio accogliendo l’offerta di Poste?”, questa è la domanda che il MoVimento ha posto alla Giunta durante la seduta consiliare di quest’oggi, martedì 13 aprile.

La risposta, però, non convince affatto il gruppo pentastellato. Spiega Degli Angeli: “La Moratti si è limitata a leggere la relazione già pubblicata da Aria, ma non ha dato la ben che minima spiegazione sul perché Regione non abbia risposto a Poste, scegliendo al contrario di pagare Aria, 18 milioni di euro, per una campagna fallimentare. Sono le solite risposte evasive a cui ormai Regione ci ha abituato. È mia intenzione andare a fondo della faccenda, motivo per il quale depositerò una seconda interrogazione, questa volta scritta. Mi aspetto quindi risposte più precise e puntuali: il popolo lombardo, oltre le dichiarazioni propagandistiche, merita di sapere la verità”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti