Cronaca
Commenta

25 aprile, ANPI Viadana: "Ridiamo
valore, mettiamoci un fiore"

Valeriano Rossi e Paola Longari hanno diffuso ieri un comunicato in cui chiedono alle amministrazioni come si organizzeranno per celebrarlo degnamente e, a tutti coloro che vorranno farlo, di lasciare un fiore sotto i cartelli delle vie o in prossimità dei monumenti che ricordano chi ha partecipato alla lotta di liberazione

Il cippo in memoria di Walter Ghidini, morto a Bocca Bassa di Viadana il 26 novembre 1944

Le iniziative non potranno essere quelle di due anni fa – per i problemi legati al Covid – ma ciò non toglie che anche questo 25 aprile dovrà perpetrare la memoria di chi si è sacrificato e ha combattuto per la libertà dal nazifascismo. Valeriano Rossi e Paola Longari hanno diffuso ieri un comunicato in cui chiedono alle amministrazioni come si organizzeranno per celebrarlo degnamente e, a tutti coloro che vorranno farlo, di lasciare un fiore sotto i cartelli delle vie o in prossimità dei monumenti che ricordano chi ha partecipato alla lotta di liberazione.

Ridiamo valore, mettiamoci un fiore. Siamo in attesa che alcuni Sindaci del Territorio comunichino le iniziative per ricordare degnamente il 25 Aprile, Giornata della Liberazione dal Nazifascismo. Nel frattempo INVITIAMO ad aderire all’ iniziativa nazionale, 25 Aprile” Strade di Liberazione”. Ci rivolgiamo a coloro che credono importante salvaguardarci dall’isolamento, per non arrivare al totale estraniamento, in cui questa realtà sociale ci ha spinto, eliminando ogni valore. In questo 25 aprile ci rivolgiamo ai cittadini che hanno vicende familiari antifasciste ancora inespresse, perché abbiano il coraggio di narrare, di far conoscere le loro storie, anche tramandate, che sono parte integrante della Storia. In questo 25 aprile rivolgiamo un invito a tutti affinchè, durante la giornata, venga deposto un fiore sotto le targhe di vie e piazze del territorio, dedicate ad Antifasciste, Antifascisti, Partigiane, Partigiani e altre figure importanti per la nostra Democrazia. In questo 25 aprile, questa azione vuol essere un omaggio alla Memoria per non cancellare e “ripulire”, eliminando ogni traccia del valore della Resistenza. In questo 25 aprile, ridiamo Valore, mettendo un fiore, nelle vie dedicate a coloro che hanno resistito prima di noi, per superare l’isolamento, la paura, la solitudine negativa, che spinge oggi sempre più giovani e meno giovani a credere in quei poteri che non sono interessati a salvaguardare quanto di umano c’è stato in coloro che hanno animato la Resistenza e che hanno attivamente contribuito alla nascita e alla crescita della nostra Repubblica! Ridiamo Valore, mettiamoci un Fiore!“.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti