Salute
Commenta

Casalmaggiore, Hub domenica non
vaccina. Zanichelli: "Un problema"

Regione Lombardia, dopo giorni in cui era impossibile trovar spazio per la fascia d'età 70-79 anni, ha riaperto la possibilità - il 20 e il 21 aprile - di prenotarsi a Casalmaggiore per il vaccino. GUARDA IL VIDEO

“Vado avanti, anche con i pochi sindaci disposti a metterci la faccia, perché questa è una battaglia giusta. Oggi l’Hub vaccinale di Casalmaggiore, quello che serve 26 comuni per un bacino di 83mila persone è chiuso. Ed è questo il segno evidente di qualcosa che non va. Continuo a sostenere il sindaco di Bozzolo Giuseppe Torchio affinché anche Bozzolo possa essere attivato”.

Luca Zanichelli prosegue nella sua protesta. E quest’oggi ha voluto recarsi personalmente a Casalmaggiore. Ci informa che i sindaci stanno discutendo sul loro gruppo. E che qualcosa si muove. La protesta dovrebbe essere corale ma come già detto, non sempre qui i primi cittadini hanno la stessa determinazione.

ASST Cremona – che è unica azienda – non ha abbastanza personale e la domenica gli sforzi si concentrano su Cremona, che resta baricentrica. Questa d’altronde, resta terra di confine, lo è da sempre. Dalla prossima settimana dovrebbero però aumentare le possibilità dell’AVIS di Casalmaggiore. 216 prime dosi (più richiami) e dalla successiva 288 (più richiami).

Intanto, come sottolinea sempre il sindaco di Rivarolo, un piccolo passo avanti lo si è fatto. Regione Lombardia, dopo giorni in cui era impossibile trovar spazio per la fascia d’età 70-79 anni, ha riaperto la possibilità – il 20 e il 21 aprile – di prenotarsi a Casalmaggiore per il vaccino. E’ ancora poca cosa, ma è già un passo in avanti.

“E’ già qualcosa in più, ma non ci si ferma qui” chiude Luca Zanichelli.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti