Cronaca
Commenta

Cottarelli boccia l'ipotesi
pass: "Basta burocrazia"

L’idea è stato lunedì sul tavolo del governo ma da Cottarelli è arrivato un giudizio molto negativo: che si tratti di un’autocertificazione, di una card digitale o di una tessera sanitaria, secondo l’economista è soltanto un’ulteriore forma di burocrazia.

“Servono 2-3 mesi per creare il pass unico per chi è vaccinato, non ha più il Covid o ha fatto un tampone. Ma perché serve un nuovo unico documento? Non basta stabilire che chi ha documenti attestanti una delle 3 citate condizioni può fare certe cose? Basta burocrazia!”. Lo ha scritto in un tweet l’economista cremonese Carlo Cottarelli, criticando l’ipotetica introduzione di un “pass” per muoversi liberamente sul territorio nazionale (anche nelle zone arancione o rossa) o per frequentare determinati luoghi. L’idea è stato lunedì sul tavolo del governo ma da Cottarelli è arrivato un giudizio molto negativo: che si tratti di un’autocertificazione, di una card digitale o di una tessera sanitaria, secondo l’economista è soltanto un’ulteriore forma di burocrazia.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti