Feste e turismo
Commenta

Torna Tempio delle Nereidi
E Villa Medici riapre ai residenti

"Questa iniziativa, che vede il coinvolgimento di diverse professionalità dell'ambito artistico, vuole essere anche un segnale di supporto ai lavoratori del mondo della cultura e dello spettacolo, le cui attività, come sappiamo, sono state duramente colpite dalle restrizioni da Covid" conclude Asinari. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1 E IL TRAILER

L’assegnazione della zona gialla alla Lombardia ha decretato la possibilità di riapertura dei luoghi di cultura e nel casalasco Villa Medici del Vascello è pronta a riaprire i cancelli, anche se per accedere alle visite sarà necessaria la prenotazione, come richiesto dai nuovi protocolli anti-Covid.

In effetti, oltre a diversi mesi di stop delle attività turistiche, ci sono diversi nuovi buoni motivi per visitare Villa Medici, nota soprattutto per essere stata dimora della Dama con l’ermellino ritratta da Leonardo da Vinci. Primo tra tutti il recupero e restauro del Tempio delle Nereidi all’interno del grande parco: “Abbiamo sfruttato questi mesi per lavorare a diverse sorprese che potessero rinnovare l’interesse turistico per la nostra struttura e il recupero del Tempio, un tempo voliera e approdo per le barche, era molto atteso. La struttura ha subìto un iter di consolidamento, recupero e restauro che lo riporterà alla piena fruibilità. Questo è stato possibile grazie al contributo di Fondazione Cariplo e di Gal Terre del Po” commenta il Sindaco Pierguido Asinari.

Il restauro, coordinato dall’ing. Guido Favalli, riporta un altro pezzo del complesso di Villa Medici del Vascello al suo antico splendore, restauro che rischiava di passare in sordina, senza la possibilità di inaugurarlo a causa della pandemia. Laura Nardi dell’Ufficio Cultura spiega: “Celebriamo invece il tempio con un video che racconta il ritorno a casa delle Nereidi, ninfe acquatiche della mitologia, descritte come fanciulle gioiose legate profondamente alla natura, che parevano le figure perfette per creare una narrazione onirica del nostro territorio, attribuendogli un nuovo fascino.”

“Questa iniziativa, che vede il coinvolgimento di diverse professionalità dell’ambito artistico, vuole essere anche un segnale di supporto ai lavoratori del mondo della cultura e dello spettacolo, le cui attività, come sappiamo, sono state duramente colpite dalle restrizioni da Covid” conclude Asinari.

Tra i motivi per scoprire o ritornare a Villa Medici c’è anche la riapertura e valorizzazione di un antico sentiero all’interno del parco, che regalerà nuovi scorci. I turisti dovranno aspettare la prossima settimana per vederli, mentre i residenti a San Giovanni potranno già farlo domenica 25 aprile dalle 14 alle 19 durante l’apertura del parco a loro dedicata.

GUARDA IL TRAILER COMPLETO:

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti