Eventi
Commenta

Torrile, 25 aprile con i ragazzi
delle scuole: il programma

Le cerimonie ai cippi, ai monumenti e a Gainago si svolgeranno senza presenza di pubblico nel rispetto delle normative antiCovid. Sui social, da oggi sino al 26 aprile, saranno pubblicati i filmati realizzati in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Torrile in cui i ragazzi parlano di Resistenza, libertà, accoglienza.

Definito il calendario di iniziative del 25 Aprile, 76° anniversario della Liberazione, a Torrile. Tra gli eventi promossi – a “ranghi ridotti” nel rispetto delle normative antiCovid – spiccano la commemorazione dello scontro a fuoco di Gainago tra le Sap di Torrile e 72 soldati tedeschi e la proiezione di videoletture e canti degli studenti dell’Istituto comprensivo di Torrile sulle pagine Facebook “Alessandro Fadda Sindaco” e “Comune di Torrile – Pagina Istituzionale”. Il tutto in stretta collaborazione con Anpi Torrile; Istituto comprensivo di Torrile; Associazione nazionale mutilati ed invalidi di guerra; Spi-Cgil e StayonStage.

Nel dettaglio il programma prevede:

9.50                 Deposizione corona d’alloro al monumento ai Caduti di Torrile.

10.00               Celebrazione della messa nella chiesa parrocchiale di Torrile.

11.00              Deposizione corone ai cippi di Attilio Gombia e via Morandi e al monumento ai Caduti di San Polo.

11.30               Celebrazione della messa nella chiesa parrocchiale di San Polo.

12.30              Posa della targa commemorativa dello scontro a fuoco del 26 aprile 1945 tra le Sap di Torrile e 72 soldati tedeschi durante il quale rimasero feriti il caposquadra Mario Campana e Renzo Ferrarini.

Le cerimonie ai cippi, ai monumenti e a Gainago si svolgeranno senza presenza di pubblico nel rispetto delle normative antiCovid. Sui social, da oggi sino al 26 aprile, saranno pubblicati i filmati realizzati in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Torrile in cui i ragazzi parlano di Resistenza, libertà, accoglienza, importanza di compiere delle scelte ed educazione alla bellezza. Sarà proiettato anche il video della lettura scenica “Un mucchio di stracci neri sulla neve” a cura di StayonStage.

“Le norme antiCovid – commentano il sindaco di Torrile Alessandro Fadda e l’assessora alla Cultura Lucia Frasanni – non permettono lo svolgimento delle manifestazioni con l’ampia partecipazione di pubblico che le ha sempre contraddistinte. Ma, fedeli al motto “25 Aprile, sempre”, anche quest’anno abbiamo organizzato celebrazioni che ricordano il grande sacrificio di tutti coloro che si sono battuti per la libertà. Il ricordo avverrà con gesti simbolici ai monumenti ai caduti e nel luogo in cui sarà collocata la targa commemorativa dello scontro a fuoco e con iniziative di grande valore formativo coinvolgendo, come consuetudine, i ragazzi delle nostre scuole”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti