Cronaca
Commenta

Voltido, il "nuovo" municipio
re-inaugurato in data particolare...

L’intenzione è di dare vita a una vera e propria “nuova” inaugurazione il 20 dicembre 2021, ossia a cento anni esatto dalla prima inaugurazione del Monumento ai Caduti quando venne edificato.

Pulitura, tinteggiatura e di fatto riqualificazione del palazzo comunale: lavori in corso a Voltido grazie al finanziamento regionale da 100mila euro e dopo avere ottenuto il permesso della Sovrintendenza ai Beni Artistici. Operazioni che dureranno per le prossime settimane, dato che – oltre alla sistemazione delle facciate del municipio – si punta anche al restauro del portone, di grande pregio.

“Il nostro municipio risale alla fine del 1800 – ha spiegato il sindaco Giorgio Borghetti – ed è realizzato sullo stile dei municipi di allora: Voltido contava, in quel momento storico, 1000 abitanti. Le operazioni non si limiteranno alla tinteggiatura del palazzo municipale – che diventerà bianco e non più giallo come è sempre stato, per uniformarsi al Monumento ai Caduti che sorge lì vicino – ma vedranno anche la sistemazione dell’impianto di illuminazione che sarà migliorato”.

L’intenzione è di dare vita a una vera e propria “nuova” inaugurazione il 20 dicembre 2021, ossia a cento anni esatto dalla prima inaugurazione del Monumento ai Caduti quando venne edificato. “Ha una struttura particolare, che si allontana dai temi “romaneggianti” che andavano di moda cento anni fa, quando già in Italia si avvicinava l’avvento del Fascismo. Vinse, invece, come tematica l’Olocausto del popolo. Dal Monumento ai Caduti è partita tutta la maxi operazione di riqualificazione del municipio, dato che le due strutture sono diventate di fatto un tutt’uno”.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti