Ambiente
Commenta

Riqualificazione riserve naturali,
59mila euro dalla Regione

Nel dettaglio, la Lanca di Gerole ha ricevuto 24.764 euro per interventi di gestione delle aree umide e degli ambiti naturalistici ad esse correlati. Il Naviglio di Melotta è destinatario di 24.771 per la manutenzione straordinaria delle consociazioni vegetali. Infine 10.100 per il Bosco Ronchetti (tra Stagno Lombardo e Pieve d’Olmi).

Il Bosco Ronchetti, la Lanca di Gerole e il Naviglio di Melotta sono le tre riserve naturali del territorio destinatarie di uno stanziamento regionale di 59.637 euro (a livello regionale lo stanziamento è di 723.000 euro) con l’obiettivo di contribuire alla tutela dell’ambiente e della biodiversità, alla salvaguardia delle risorse naturali disponibili, al mantenimento di strutture e infrastrutture presenti e al recupero di aree degradate.

Nel dettaglio, la Lanca di Gerole ha ricevuto 24.764 euro per interventi di gestione delle aree umide e degli ambiti naturalistici ad esse correlati. Il Naviglio di Melotta è destinatario di 24.771 per la manutenzione straordinaria delle consociazioni vegetali. Infine 10.100 per il Bosco Ronchetti (tra Stagno Lombardo e Pieve d’Olmi) allo scopo di mettere in atto interventi di miglioramento dei consorzi forestali.

“Liquidiamo immediatamente il 50 per cento per finanziare l’inizio dei lavori entro il 2021” ha spiegato l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi. “Valorizzare queste realtà significa offrire ai cittadini maggiori possibilità di fruire nel modo adeguato di luoghi straordinari. Nel periodo post Covid i flussi turistici saranno diversi e le riserve naturali potranno essere sempre più attrattive”.

“Con questi fondi straordinari – ha concluso l’assessore Rolfi – finanziamo, con un contributo che arriva fino al 100%, interventi di rinaturalizzazione, di conservazione della biodiversità e di sistemazione idraulico-forestale. Le riserve naturali sono luoghi dove vivono specie rilevanti che intendiamo salvaguardare per la biodiversità, anche garantendo agli enti gestori gli strumenti e le risorse per svolgere al meglio il proprio lavoro”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti