Cultura
Commenta

Con il carro di BRACI gli oggetti
creano storie di casa nostra

Ognuno potrà esser visto e rivedersi. Studio Miràl, che è uno studio di animazione stop-motion (tecnica di animazione particolare che lavora con la materia e il digitale), produrrà delle animazioni mediali con le quali gli oggetti e le storie prenderanno vita.

Oggetti che racchiudono una storia, dimenticata oppure sconosciuta, testimonianze del tempo andato che, come brace sotto la cenere, nascondono un passato e propongono un racconto. Questi oggetti, attraverso le parole dei loro proprietari, prenderanno nuova vita e saranno inseriti in uno spazio espositivo reale e in uno virtuale.

Si tratta del progetto B.R.A.C.I. – Brevi Ricordi Antichi Creano Immagini di e con Marco Valesi, Thea Ambrosini, Lucrezia Bolfo, Virginia Ambrosini, un progetto di STUDIO MIRÀL, che giovedì 24 e venerdì 25 giugno, dalle 10.30 alle 19.00, arriva con il suo carro/carrozza in Piazza Garibaldi a Casalmaggiore, secondo appuntamento della rassegna estiva “Lunazione”, realizzata dal Comune di Casalmaggiore e dal Teatro Comunale, direzione artistica Giuseppe Romanetti.

Nato grazie al sostegno del bando ThinkBig e con l’appoggio di Fondazione Cariparma e della Libera università dell’educare (LUdE), B.R.A.C.I., che rimanda a una raccolta di poesie di Renzo Pezzani, Bornisi-Braci sotto la cenere, è un percorso narrativo cross-mediale (orale/scritto, reale/virtuale, audio/video, fotografia/animazione) tra persone, oggetti e storie, proposto da giovanissime appassionate.

Lo spazio scenico è un carro scenografato. Alle persone è richiesto di salirvi con un oggetto che racchiuda una storia o un ricordo speciale della città o di antiche tradizioni per raccontarne la storia. Un modo per creare una piccola autobiografia, ri-costruendo un pezzo dell’identità privata e pubblica di un territorio e della sua gente.

Per ciascuna di questa sarà creato un archivio fotografico, un docufilm di 15/20 minuti con all’interno tutti i momenti migliori dei “racconti filmati” e una panoramica della città. In post-produzione saranno create delle “pillole” dei singoli racconti che saranno caricati sul sito e sui social di B.R.A.C.I.

Ognuno potrà esser visto e rivedersi. Studio Miràl, che è uno studio di animazione stop-motion (tecnica di animazione particolare che lavora con la materia e il digitale), produrrà delle animazioni mediali con le quali gli oggetti e le storie prenderanno vita, trasformandosi in visioni e creando un fil rouge che unirà e genererà nuove storie, raccontando, in modo nuovo, artistico e poetico, la città, i suoi abitanti e i loro oggetti.

Ingresso gratuito. Lo spettacolo si svolgerà nel pieno rispetto delle normative antiCovid vigenti.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti