Cronaca
Commenta

Viadana, pirata della strada
inchiodato dalle telecamere

I fatti risalgono alla scorsa primavera, quando una cittadina viadanese si recava presso il Comando della Polizia Locale per denunciare un incidente avvenuto mentre si trovava ferma al semaforo di via Roma e veniva tamponata da un’altra autovettura.

Grazie alle telecamere di videosorveglianza installate dall’amministrazione comunale nei punti nevralgici del territorio, nelle scorse settimane la Polizia Locale di Viadana ha potuto risalire all’identità di un automobilista che si era reso autore di un incidente stradale ed era poi fuggito senza prestare soccorso all’altra conducente che aveva travolto e ferito (30 giorni di prognosi).

I fatti risalgono alla scorsa primavera, quando una cittadina viadanese si recava presso il Comando della Polizia Locale per denunciare un incidente avvenuto mentre si trovava ferma al semaforo di via Roma e veniva tamponata da un’altra autovettura. Subito dopo l’urto, il conducente di quest’ultima si dava alla fuga senza prestare soccorso e senza fornire le proprie generalità e altre informazioni utili ai fini risarcitori.

A seguito della denuncia, la Polizia Locale di Viadana ha proceduto quindi a visionare le telecamere di videosorveglianza comunale situate in via Roma, a poche decine di metri dal luogo dell’incidente. Le immagini registrate mostravano con chiarezza la dinamica del sinistro e sono pertanto risultate fondamentali per rintracciare il veicolo datosi alla fuga. Si è poi risaliti al conducente, che è stato denunciato all’autorità giudiziaria per fuga da sinistro stradale con feriti e sanzionato in quanto sprovvisto di patente di guida.

Questo risultato è stato reso possibile dalle telecamere installate negli scorsi anni, sotto la guida del sindaco Giovanni Cavatorta. “Nella passata amministrazione – afferma l’assessore alla Sicurezza e Polizia Locale Romano Bellini – abbiamo investito più di centomila euro nell’impianto di videosorveglianza, visto che al nostro arrivo nel 2015 avevamo trovato un impianto vecchio e obsoleto, con poche telecamere funzionanti.

A oggi invece le telecamere funzionanti sono più di 80, oltre ai due varchi (“targa system”) che servono per rilevare se un mezzo è assicurato, revisionato, rubato, eccetera. Questa amministrazione ha intenzione di proseguire sulla stessa strada, andando a implementare ulteriormente l’impianto e mettendo nuove telecamere in punti strategici del nostro territorio”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti