Sport
I commenti sono chiusiCommenta

Rugby Viadana U.18, Brisighella
è di interesse nazionale e gli altri...

Il settore giovanile giallonero si conferma tra i più prolifici. molti ragazzi nei trials con la prima squadra

VIADANA –  Piovono  soddisfazioni sul settore giovanile del Rugby Viadana 2970 a conferma che la strada imboccata sia quella giusta ci sono le ultime notizie sui leoncini gialloneri. Dagli uffici di via Learco Guerra era già uscita la bella novità riguardante uno dei prospetti più talentuosi, Simone Brisighella, che è entrato nel novero dei giovani di interesse nazionale:

La società Rugby Viadana 1970 comunica con grande soddisfazione che l’atleta Simone Brisighella, militante nell’under 18 giallonera, è stato convocato all’attività congiunta degli atleti di interesse nazionale Rugby U18 che si terrà alla cittadella del Rugby a Parma.

Gli atleti verranno seguiti dallo Staff Nazionale Rugby U18.
La società Rugby Viadana – conclude il post su Facebook – si complimenta con Simone per l’ennesimo traguardo raggiunto”.
Le novità non terminano qui in quanto il “Sistema Viadana” che punta fortemente sui giovani , ha innescato un meccanismo pilotato dal Director of Rugby, German Fernandez a capo di uno staff tecnico che prevede anche l’allenatore dell’Inder18 e mediano della prima squadra, Pietro Gregorio, insieme al Gilberto Pavan ed Ulysses gamboa che valutano e coltivano non solo le qualità dei giovani, ma soprattutto il potenziale. Per questo motivo un gruppo di giocatori delle annate 2002, 2003 e 2004 si alleneranno con la prima squadra per dei trials che avverranno sotto la supervisione di Fernandez. Ecco i nomi dei giovani aggregati in questa fase:
  • Simone Brisighella
  • Juan Cruz Gamboa
  • Andrea Gozzi
  • Edoardo Telloni
  • Lorenzo Biagioni

Guardare avanti e programmare è diventato un gran bel “vizio” in casa viadanese ed i molti esordi provenienti dalle giovanili o dalla “cadetta” de I Caimani Rugby testimoniano la convinzione di proseguire coerentemente con il solco tracciato.

Alessandro Soragna

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.