scuola
Commenta

Consegnate le Borse di Studio della
Associazione Industriali. I vincitori

"Nonostante la pandemia abbiamo deciso di consegnare, seppur soltanto virtualmente, i premi a tutti i ragazzi che si sono distinti per merito scolastico e che hanno saputo fare la differenza, anche in un momento così delicato e particolare come quello che abbiamo vissuto" spiega Chiara Ferrari.

In foto Chiara Ferrari

Nonostante la pandemia, l’Associazione Industriali ha consegnate le borse di studio agli studenti più meritevoli, figli dei dipendenti delle aziende associate, di scuole superiori e università.

“Davanti a noi la pandemia ha segnato un confine netto fra prima e dopo; superata del tutto occorrerà creare le condizioni perché ci sia lavoro onesto e dignitoso e prendersi cura delle persone che vorremmo diventassero, a pieno titolo, cittadini e lavoratori. Serve un ceto dirigente coraggioso e capace di orientare nuovamente il Paese verso l’occupazione, che connetta lavoro e persone.” – dichiara Chiara Ferrari, Presidente del Gruppo Giovani Industriali di Cremona – “Noi abbiamo voluto mantenere alta l’attenzione, che da sempre ci contraddistingue, verso la meritocrazia.

Nonostante la pandemia abbiamo deciso di consegnare, seppur soltanto virtualmente, i premi a tutti i ragazzi che si sono distinti per merito scolastico e che hanno saputo fare la differenza, anche in un momento così delicato e particolare come quello che abbiamo vissuto. Abbiamo quindi consegnato i premi agli studenti, figli dei dipendenti delle aziende associate, degli istituti superiori iscritti all’anno scolastico 2020-2021 ed a quelli iscritti all’anno accademico 2019-2020 delle università del territorio. Le crisi di questi anni hanno reso evidente il bisogno di formare i  giovani in un mondo che cambia rapidamente. Ci ha costretto a riflettere sul fine ultimo della scuola, in un’epoca in cui l’intelligenza artificiale sfida il lavoro umano. Tuttavia l’uomo resta il centro. Formare le coscienze resta, quindi, compito centrale e imprescindibile dell’educazione e la scuola, di ogni ordine e grado ne è un passaggio obbligato”.

GUARDA QUI L’ELENCO DEI PREMIATI

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti