Cronaca
Commenta

Ponte Po, la provincia di Parma
incontra la Polizia Stradale

Si sono stabilite azioni congiunte al fine di contenere il diffondersi delle violazioni da parte dei camionisti, che per evitare le pese invadono addirittura la corsia opposta

La Provincia di Parma si è attivata stamattina con un incontro con la Polizia Stradale a proposito delle gravi e ripetute violazioni che sarebbero state compiute di recente sul ponte di Colorno – Casalmaggiore sul fiume Po.

Nei giorni scorsi infatti la Provincia di Parma aveva avuto notizia del comportamento scorretto di alcuni autisti di autoarticolati in transito sul ponte che, per evitare i sensori del ponte, che rilevano velocità e portata dei mezzi, transitano addirittura sulla corsia di marcia opposta, mettendo in serio pericolo gli altri utenti della strada.

Tra l’altro sul ponte persistono il divieto di sorpasso, il limite di velocità di 50 km/ora e di portata a 44 t.

La Provincia e Polizia stradale hanno stabilito azioni congiunte al fine di contenere il diffondersi del fenomeno.

La Provincia informa anche che i sensori di rilievo strutturali del ponte, di monitoraggio delle deformazioni e delle torsioni dell’impalcato, stanno funzionando e rilevano il comportamento del ponte quando viene sollecitato dai carichi pesanti, anche se non rilevato dalle pese poste sulla pavimentazione. Quindi la verifica dello stato di salute del ponte è costantemente garantita.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti