Politica
Commenta

Gussola, Tarip 2021: vicini
ai cittadini e alle imprese

"In aggiunta alle agevolazioni già presenti, sono state previste sconti significativi che vanno dal 50 al 90% a favore di famiglie con neonati e/o con persone anziane non autosufficienti o che evidenziano disagio sanitario non temporaneo"

Il Consiglio Comunale di Gussola ha approvato le tariffe TARIP 2021 e le relative proposte di riduzione. “La gestione della procedura – spiega il vicesindaco Pier Luigi Franchi – è stata seguita e elaborata da Casalasca Servizi, a cui da quest’anno abbiamo delegato la gestione tariffe. Da quest’anno la gestione TARIP viene gestita a corrispettivo, secondo il criterio della gestione puntuale.

Utenze domestiche – euro 240.000 – 86%

Il nuovo metodo di calcolo della tariffa ha spostato significativamente l’asse di calcolo sulla parte variabile. Questo ha comportato un riallineamento degli importi in ragione del numero dei componenti il nucleo familiare (il concetto è che i rifiuti li producono le persone e non i mq). Le oscillazioni di importo, dovute anche ai nuovi criteri di calcolo volute dall’autority, sono ampiamente compensate dal miglioramento del servizio reso.

“Le tariffe che ne derivano – prosegue Franchi – evidenziano oscillazioni minime, risultato positivo e non scontato in quanto comprendono: l’ammortamento degli investimenti relativi al passaggio al puntuale (gli strumenti di misurazione dei conferimenti, la dotazione di sacchi, la fornitura dei contenitori microchippati), l’ammortamento degli investimenti nell’isola ecologica, l’aggiunta del servizio raccolta verde porta a porta, i conguagli relativi alla tariffa applicata in deroga l’anno precedente. Per queste ragioni al momento non sono previsti interventi, legati all’emergenza covid, finalizzati alla riduzione delle tariffe tarip utenze domestiche.

Per fornire aiuti concreti alle famiglie colpite dall’ emergenza abbiamo preferito destinare economie importanti per l’organizzazione del centro estivo con rata prevalentemente a carico del comune, il rifinanziamento delle borse di studio, lo stanziamento dei fondi necessari a finanziare i libri di testo per la scuola secondaria.

Altri interventi sono allo studio da qui a fine anno. Da sottolineare che altri contributi alle famiglie sono compresi in modo strutturale nel nuovo regolamento TARIP di recente approvazione. In particolare, in aggiunta alle agevolazioni già presenti, sono state previste sconti significativi che vanno dal 50 al 90% a favore di famiglie con neonati e/o con persone anziane non autosufficienti o che evidenziano disagio sanitario non temporaneo”.

Utenze non domestiche, euro 45.000 – 14%

“Per quanto riguarda le utenze non domestiche  – conclude il vice sindaco – al fine di favorire la ripartenza, abbiamo stanziato risorse che consentiranno di ridurre le tariffe da un minimo del 39% ad un massimo del 62%. Il criterio adottato prevede riduzioni differenziate in ragione degli interventi di chiusura parziale o totale subiti in funzione dei provvedimenti governativi.

Complessivamente riteniamo che le scelte di questi ultimi anni abbiano consolidato un andamento equilibrato delle tariffe, che si mantengono ampiamente nei benchmark di riferimento. Nel ritenere che le agevolazioni deliberate possano essere di aiuto concreto ad aziende e famiglie, auspichiamo che possano far percepire la vicinanza dell’amministrazione al nostro tessuto socioecomico messo a dura prova dall’emergenza ancora in corso”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti