Cronaca
Commenta

Asolana, la svolta a San Giovanni:
dal 30 agosto via ai lavori

“Ciò che adesso salutiamo come un evento quasi storico un tempo era classificato nell’ordinario. Segno dei tempi che sono cambiati e in questo caso mi sento di dire in peggio. Ora però guardiamo avanti".

La tanto attesa comunicazione dell’ANAS è arrivata: il 30 agosto partiranno i lavori di asfaltatura della Statale 343 ‘Asolana’ in territorio di San Giovanni in Croce e non solo. La novità infatti è che le opere non riguarderanno solo il centro abitato del paese: “Saranno asfaltati anche diversi tratti dissestati fuori dal centro abitato – informa l’architetto Simona Castellini, responsabile dell’ufficio tecnico comunale – sia in direzione Casalmaggiore sia in direzione Piadena, venendo a interessare anche il territorio di questi due paesi”. Si tratta precisamente di lavori di ripristino di più segmenti compresi dal Km 28 al Km 42 della Statale (di fatto dalla rotatoria Sereni alla tangenziale di Piadena) così come precisa la nota inviata da Anas.

Palpabile la soddisfazione del sindaco Pierguido Asinari, che ha dedicato molte energie affinché si arrivasse alla soluzione del problema: “Stanno per finire mesi di sofferenza per il nostro paese, in particolare per i cittadini che abitano a ridosso della statale. Alla fine il nostro impegno e la nostra perseveranza sono stati premiati. Voglio ancora ringraziare l’ingegnere Antonio Di Vito di ANAS, che a differenza di altri interlocutori che lo hanno preceduto quando la strada era provinciale, ha accolto le nostre rimostranze e ha preso subito a cuore la problematica, trovando le risorse economiche necessarie ad eseguire in tempi rapidi questi ripristini”.

Il periodo interessato dai lavori si estenderà dal 30 agosto al 17 settembre, e per ciò sarà istituito sulla strada un senso unico alternato.
“Come ci ha spiegato l’Anas, i lavori seguiranno una calendarizzazione diurna (dalle 8 alle 20) nel centro abitato del nostro Comune e notturna (dalle 21 alle 6) fuori dal centro abitato”, spiega il Sindaco Asinari, che chiude con una nota amara ma anche guardando al futuro: “Ciò che adesso salutiamo come un evento quasi storico un tempo era classificato nell’ordinario. Segno dei tempi che sono cambiati e in questo caso mi sento di dire in peggio. Ora però guardiamo avanti: una volta terminati gli asfalti, siamo pronti a intervenire subito come Comune con installazioni che aumenteranno la sicurezza di chi transita e soprattutto di chi attraversa la strada”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti