scuola
Commenta

Il provveditorato si sposta
a Palazzo Ghisalberti

Ancora da valutare il futuro dell’attuale sede, sulla quale sono in corso valutazioni. L’immobile di piazza XXIV maggio, in ogni caso, non è di proprietà dell’ente provinciale che lo occupava in locazione. In ogni caso, anche l’attuale sede della direzione scolastica provinciale sarà oggetto di ristrutturazione.

La direzione scolastica provinciale si sposta da Piazza XXIV maggio a Palazzo Ghisalberti in via Milano a Cremona. E’ questo l’effetto principale della revisione del contratto di comodato gratuito tra l’Asst di Cremona e la provincia per l’immobile di via Milano 24 che attualmente ospita l’Istituto Stanga e alcune classi dell’Einaudi e, prima del restauro del campus di Santa Monica, anche l’Università Cattolica.

Proprio negli uffici precedentemente occupati dalla Cattolica, dunque, si sposterà il provveditorato. Un cambio di sede previsto entro i primi mesi del 2022. In ogni caso quello che era l’ospedale sanatoriale “Gaspare Aselli” potrebbe in prospettiva consentire anche il trasferimento dell’IPA, in un’ottica di “razionalizzazione degli istituti scolastici ad indirizzo agrario, fatto salvo tutte le verifiche di fattibilità rispetto all’attualesede di Palazzo Stanga Trecco”.

Ancora da valutare il futuro dell’attuale sede, sulla quale sono in corso valutazioni. L’immobile di piazza XXIV maggio, in ogni caso, non è di proprietà dell’ente provinciale che lo occupava in locazione. In ogni caso, anche l’attuale sede della direzione scolastica provinciale sarà oggetto di ristrutturazione.

Il nuovo contratto, che sostituisce quello del 1979 valevole per 99 anni, entrerà in vigore il prossimo 1° ottobre e avrà una durata trentennale, quindi fino al 30 settembre 2051. Il nuovo comodato “rileverà ulteriori oneri per circa 80mila euro che potrebbero ridursi a seguito dei trasferimenti dell’Ufficio Scolastico Territoriale e di eventuali altri utilizzi da parte di soggetti non istituzioni scolastiche di competenza provinciale”.

Mauro Taino

© Riproduzione riservata
Commenti