Cronaca
Commenta

Rive Gauche, il ricordo di
Aurelio Magni e del 25 aprile

Di 25 aprile ce ne saranno altri. Mancheranno alcune persone e mancherà Aurelio Magni. A ricordare ieri Rive Gauche di Casalmaggiore

Restano le immagini. Di tutti i 25 aprile – sino a due anni fa quando la pandemia chiuse tutte le porte ai festeggiamenti – passati al Centro Primavera con il pranzo sociale. Anziani, famiglie, bambini. E ancora sorrisi e canti e quel clima di quiete, di convivialità e di pace davvero difficile da spiegare, anche e solo a parole. Di 25 aprile ce ne saranno altri. Mancheranno alcune persone e mancherà Aurelio Magni. A ricordare ieri Rive Gauche di Casalmaggiore.

Caro Aurelio, causa pandemia non abbiamo potuto pranzare con te il 25 aprile degli ultimi due anni, come eravamo soliti fare da diverso tempo. Una promessa fatta all’Anpi, a Giuseppe Rossi e a noi stessi, un pranzo sociale al Centro Primavera per festeggiare la liberazione assieme ai nostri partigiani e ai loro famigliari, con i nostri bimbi, a sentire i racconti, le canzoni, storie, memorie. Ci saranno altri 25 aprile al centro Primavera, ci ricorderemo dei tuoi sorrisi, dei tuoi occhi commossi a recitar poesie, ci ricorderemo del tuo garbo, della tua gentilezza. Tu hai scelto da che parte stare e hai percorso la giusta strada, quella della Resistenza, dell’antifascismo. Noi di Rive Gauche porteremo avanti i valori che ci hai insegnato e per i quali hai combattuto. Grazie per la forza, per il coraggio, grazie di tutto“.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti