Cultura
I commenti sono chiusiCommenta

Burattini, doppia donazione
al comune di Sissa Trecasali

Il Comune è entrato a far parte del comitato direttivo dell'Unima, l'associazione internazionale delle marionette e dei burattini. Tutto questo nell'ottica di realizzare il sogno di ottenere il riconoscimento dei burattini, simbolo identitario di Sissa Trecasali, quale patrimonio Unesco

Ci sono i burattini di don Camillo e Peppone, ma anche Cappuccetto Rosso e i personaggi delle favole. E poi, ancora, due baracche per creare le giuste scenografie. E’ tutto il materiale che il Comune di Sissa Trecasali – sempre più paese legato alla storia dei burattini – ha ricevuto grazie a due donazioni.

La prima, a firma dell’attore dialettale sissese Mauro Adorni, riguarda la consegna al Comune di 50 burattini teste di legno che Mauro ha realizzato in prima persona, con le proprie mani. Il tutto accompagnato dalla classica baracca, ossia il teatrino utilizzato per allestire gli spettacoli.

Un altro teatrino è stato donato dal sansecondino Giorgio Arcari: si tratta di una struttura realizzata dallo stesso Arcari negli anni ’70, quando era studente di scenotecnica all’istituto d’arte Toschi di Parma, insieme al fratello don Aldino.

“Tutti questi preziosi oggetti che raccontano la storia di un’arte che da Sissa, con la famiglia Ferrari, ha mosso passi importanti in tutto il mondo – commentano il sindaco Nicola Bernardi e l’assessora Tiziana Tridente – sono attualmente custoditi nel nostro teatro cinema comunale, dedicato a Giordano Ferrari Burattinaio. Saranno esposti insieme ai pupi donati da Fabio Moroni; al burattino di Maria Luigia recentemente realizzato e al burattino di Bargnocla del 1971 che le associazioni del territorio hanno acquistato dalla famiglia Ferrari. Continua in questo modo il nostro impegno per la valorizzazione dei burattini. Il Comune è entrato a far parte del comitato direttivo dell’Unima, l’associazione internazionale delle marionette e dei burattini. Tutto questo nell’ottica di realizzare il sogno di ottenere il riconoscimento dei burattini, simbolo identitario di Sissa Trecasali, quale patrimonio Unesco”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.