Cronaca
Commenta

Asola, carabinieri smascherano
e denunciano due truffatori

I due si sono prestati presso l’abitazione di un 82enne di Asola dove, mediante raggiri inerenti ad un fittizio guadagno relativo alla rivendita di due opere d’arte in volumi ecclesiastici da lui possedute presso la canonica, si sono fatti consegnare la somma in contante di Euro 11.800.

I Carabinieri della Stazione di Asola sono riusciti a smascherare e di conseguenza a denunciare in stato di libertà L.S. 31enne e G.S.S. 40enne, entrambi residenti in Campania, responsabili del reato di truffa in concorso.

Era il 19 maggio 2021 quando i due si sono prestati presso l’abitazione di un 82enne di Asola dove, mediante raggiri inerenti ad un fittizio guadagno relativo alla rivendita di due opere d’arte in volumi ecclesiastici da lui possedute presso la canonica, si sono fatti consegnare la somma in contante di Euro 11.800, per poi svanire nel nulla senza mai più contattare la povera vittima per rendergli il giusto guadagno.

I due truffatori dovranno ora rispondere all’Autorità Giudiziaria per il reato di truffa in concorso.

I Carabinieri della Compagnia di Castiglione delle Stiviere invitano tutti i cittadini a sensibilizzare, insistentemente, i propri parenti anziani, che vivono da soli o in famiglia, sul delicato argomento, suggerendo di avvertire, immediatamente ed ancora prima di aprire la porta, i Carabinieri o comunque la Forza di Polizia più vicina, qualora si presentino a casa persone non direttamente conosciute che si spacciano per funzionari pubblici e/o forze dell’ordine.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti