Salute
Commenta

Ospedale di Guastalla, inaugura
l'AIM, investiti 1.260.000 euro

L’intervento rientra tra i finanziamenti previsti dal Ministero della Salute per il potenziamento della rete ospedaliera per l'emergenza Covid19. Il nuovo settore può contare su 15/17 posti letto, dei complessivi 60 del reparto, suddivisi in due settori: il primo con 9 letti per pazienti che necessitano di alta intensità assistenziale (4 stanze doppie, 1 singola), il secondo con 6/8 letti da utilizzare in modalità flessibile

Un anno di lavoro e un investimento di circa 1.260.000 mila euro per la definitiva conversione in settore ad Alta Intensità Medica di una delle tre aree dell’Unità Internistica Multi Disciplinare (UIMD) dell’Ospedale Civile di Guastalla. L’intervento rientra tra i finanziamenti previsti dal Ministero della Salute per il potenziamento della rete ospedaliera per l’emergenza Covid19. Il nuovo settore può contare su 15/17 posti letto, dei complessivi 60 del reparto, suddivisi in due settori: il primo con 9 letti per pazienti che necessitano di alta intensità assistenziale (4 stanze doppie, 1 singola), il secondo con 6/8 letti da utilizzare in modalità flessibile: alta intensità (8 posti letto) oppure terapia intensiva (6 posti letto). Nei circa 300 metri quadrati oggetto di riqualificazione sono stati migliorati gli aspetti alberghieri e di comfort della degenza e, soprattutto, la dotazione tecnologica dal punto di vista impiantistico e biomedicale, quest’ultimo ha assorbito circa un terzo delle risorse. All’inaugurazione erano presenti, questa mattina, il Sindaco di Guastalla Camilla Verona, che ha tagliato il nastro insieme al direttore della struttura Fabrizio Boni, e la Direttrice generale Azienda USL IRCCS Reggio Emilia Cristina Marchesi.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti