Cronaca
Commenta

CamminMangiando Gustiamo
Rivarolo, esperienza più che positiva

"Questo - spiega Fabio Antonietti, presidente Pro Loco di Rivarolo Mantovano - è stato il primo evento che siamo riusciti a realizzare dopo quasi due anni di blocco forzato. Finalmente un ritorno alla normalità”

Una tipica giornata di estate settembrina ha fatto da sfondo alla terza edizione della “CamminMangiando – Gustiamo Rivarolo”, la passeggiata enogastronomica organizzata domenica 12 settembre dalla Pro Loco di Rivarolo Mantovano. Sono stati oltre un centinaio i partecipanti che, accompagnati da guide locali, hanno percorso l’itinerario di circa 15 chilometri a cavallo tra le tra le province di Mantova e Cremona, in una sorta di “turismo lento” che aiuta a riscoprire questo lembo di Pianura Padana.  Un percorso non certo difficile ma comunque impegnativo, non tanto per la lunghezza del tragitto ma soprattutto per i punti ristoro che hanno servito piatti “impegnativi” come frittate, mostarda e Grana Padano, tortelli di zucca, lasagne al ragù, salamelle alla griglia, torta al burro e vini locali tanto frizzanti quanto beverini.

Organizzati in quattro gruppi, i partecipanti (alcuni provenienti dalle regioni limitrofe, ndr) sono partiti da Porta Parma, uno dei tre ingressi al borgo gonzaghesco; poi, attraversando ponti storici, antichi cascinali e la strada denominata “delle api”, sono giunti all’abitato di Cividale, dove hanno seguito in modo interessato la visita guidata alla chiesa parrocchiale di Santa Giulia, apprezzandone la curiosa forma circolare e la cupola che caratterizza il profilo dell’intero borgo. La seconda parte della camminata ha poi fatto tappa presso la scenografica Corte Lame, la bucolica cascina Castellana e la caratteristica Cantina Bresciani, dove è stato possibile visitare il piccolo museo e l’acetaia nata dalla passione di un’intera famiglia volta a valorizzare il lambrusco tipico rivarolese. Al termine, in Piazza Finzi, cuore storico, economico e sociale di Rivarolo, i partecipanti sono stati calorosamente salutati ed invitati alle prossime iniziative della Pro Loco di Rivarolo.

“Questo – spiega Fabio Antonietti, presidente Pro Loco di Rivarolo Mantovano – è stato il primo evento che siamo riusciti a realizzare dopo quasi due anni di blocco forzato. Finalmente un ritorno alla “normalità”, una giornata splendida e organizzata in ogni minimo particolare per poter accogliere i tanti visitatori che sono venuti a trovarci ma anche per rivivere quel senso di Comunità che ci ha sempre contraddistinti. Tutto ciò è stato possibile grazie ai tantissimi volontari che si sono impegnati con passione oltre ai privati e egli Enti che hanno gentilmente messo a disposizione spazi e competenze. La soddisfazione che abbiamo letto negli occhi e nei sorrisi dei partecipanti, la gioia dei volontari che hanno preparato e gli innumerevoli complimenti ricevuti sono il modo migliore per ricominciare e per far vivere il nostro paese”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti