Cronaca
Commenta

Arrestato a Parigi lo zio di Saman Abbas:
è la svolta del giallo di Novellara?

Danish Hasnain è stato riconosciuto da un neo sul volto, evidenziato alle foto segnaletiche, e poi è stato seguito dalla polizia francese, che è riuscita a non perderne le tracce e trarlo così in arresto. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

E’ la svolta che i carabinieri di Guastalla, e in primis il loro comandante Luigi Regni, già guida della stazione di Casalmaggiore, si aspettavano. Nelle scorse ore, per la precisione alle ore 11 di mercoledì, è stato arrestato alle porte di Parigi Danish Hasnain, lo zio di Saman Abbas. Un’operazione condotta dalla polizia francese dopo i contatti delle ultime settimane con l’Interpol.

Si tratta della persona sospettata numero uno e infatti accusata di avere eseguito materialmente l’omicidio della giovane pachistana di Novellara: un omicidio sul quale vi sono fortissimi sospetti ma non ancora la certezza assoluta, dato che il corpo della ragazza – accusata dalla famiglia di essersi eccessivamente “occidentalizzata” – non è ancora stato trovato.

E’ chiaro però che l’arresto dello zio di Saman, unitamente a quello del cugino, che già era stato fermato sempre a Parigi un paio di settimane fa, potrebbe fare luce sulla vicenda, consentendo con gli interrogatori di chiarire molti punti ancora oscuri. Danish Hasnain è stato riconosciuto da un neo sul volto, evidenziato alle foto segnaletiche, e poi è stato seguito dalla polizia francese, che è riuscita a non perderne le tracce e trarlo così in arresto.

Del caso e dei suoi ultimi sviluppi OglioPoNews aveva scritto un paio di giorni fa, registrando da parte dei Carabinieri di Guastalla e del Tenente Colonnello Luigi Regni l’augurio di una svolta. Che, a quanto pare, potrebbe essere arrivata.

G.G.-N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti