Politica
I commenti sono chiusiCommenta

Depuratore del Garda, M5S: "Si vota
ora quello che andava votato prima"

"Con questa mozione il Partito Democratico accetta un commissario governativo, che di fatto commissaria la sua stessa amministrazione, mentre la Lega accetta l’intervento del Governo salvo poi correre sul territorio a dire che il governo è brutto e cattivo".

Dino Alberti, consigliere regionale del M5S, va all’attacco sulla votazione legata al depuratore Depuratore del Garda, figlia di una mozione discussa in Consiglio Regionale: “Approviamo oggi le cose che chiedevo due anni fa. A cominciare da uno studio che considerasse tutte le alternative. Regione Lombardia dovrebbe avere il coraggio di mettere nero su bianco che il commissario prefettizio deve essere rimosso”.

“Non possiamo rimetterci oggi a valutare scelte e opzioni, che sono già state valutate a suo tempo dagli enti coinvolti. Enti che hanno lavorato e stanno raggiungendo un obiettivo. Con questa mozione il Partito Democratico accetta un commissario governativo, che di fatto commissaria la sua stessa amministrazione, mentre la Lega accetta l’intervento del Governo salvo poi correre sul territorio a dire che il governo è brutto e cattivo. Come Movimento Cinque Stelle abbiamo votato a favore di questa mozione, nonostante il rammarico, perché abbiamo ritenuto importante portare a casa un risultato, seppur minimo come questo, per il territorio. Dispiace perché le stesse cose che votiamo oggi, potevano essere sottoscritte dal Consiglio Regionale due anni fa, quando sarebbero state molto più utili”.

“A farsi parte attiva con il Governo perché venga nuovamente approfondita la problematica in oggetto, valutando anche altre soluzioni, seguendo un iter istituzionale condiviso con tutti gli Enti coinvolti e farsi parte attiva monitorando e supportando dal punti di vista tecnico, il progetto di depurazione che verrà ritenuto idoneo, con particolare attenzione alla tutela e alla salvaguardia dei corsi d’acqua eventualmente interessati; sostenendo interventi finalizzati alla valorizzazione ambientale, paesaggistica, sanitaria ed economica, della qualità delle acque e dell’ecosistema nel pieno rispetto della salvaguardia dei territori”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.