Politica
Commenta

Cremona-Mantova, Lena (Lega):
“Dai Cinquestelle solo confusione"

“Come infatti ha riferito in Commissione l’Assessore regionale Claudia Terzi, il Governo non ha inteso concordare con le Regioni gli interventi da finanziare con il PNRR, nonostante le stesse Regioni abbiano chiesto a più riprese di essere coinvolte"

Sull’Autostrada Cremona-Mantova, in questi giorni, si è generato un caos immotivato, frutto della confusione creata ad arte dai Cinquestelle, con il loro vano tentativo di nascondere che l’unica a muoversi concretamente per lo sviluppo del territorio è proprio Regione Lombardia”.

Così Federico Lena, Consigliere regionale della Lega, che interviene sulla questione legata alla realizzazione dell’Autostrada Cremona-Mantova.

“Come infatti ha riferito in Commissione l’Assessore regionale Claudia Terzi, il Governo non ha inteso concordare con le Regioni gli interventi da finanziare con il PNRR, nonostante le stesse Regioni abbiano chiesto a più riprese di essere coinvolte – spiega Lena – va inoltre chiarito che nessuno ha mai detto, tanto meno l’Assessore Terzi, che il PNRR avrebbe finanziato la Cremona-Mantova, dal momento che questo piano statale, per stessa ammissione del Governo, intende finanziare solo opere ferroviarie, ciclabili e quelle attinenti al trasporto pubblico. L’idea dell’autostrada nasce ormai diversi anni fa a seguito delle istanze avanzate da istituzioni locali e stakeholders che concordano sulla necessità di realizzare un collegamento veloce tra i due capoluoghi e la Regione sta affrontando seriamente il tema nella sua complessità”.

“Altrettanto ci aspetteremmo dal Governo a riguardo del Ti.Bre., ovvero del secondo lotto dell’autostrada di concessione statale su cui si dovrebbero innestare i due rami, quello cremonese e quello mantovano, dell’autostrada regionale Cremona-Mantova: il timore è che il Ministero non reputi più prioritario questo lotto del Ti.Bre., nonostante Regione Lombardia abbia più volte manifestato la necessità che venga realizzato in modo da garantire non solo le opere compensative attese dal territorio, ma anche importanti occasioni di sviluppo per i territori attraverso il collegamento dei porti interni di Cremona e Mantova con l’autostrada del Brennero e i porti liguri” conclude Lena.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti