Sport
Commenta

Macron Warriors Viadana
Fabio Merlino guida tecnica

La società ringrazia Francesco Fraccaroli per il lavoro svolto e l’impegno profuso in quest’anno e mezzo e gli augura di affrontare nuove e stimolanti sfide professionali. Dal canto suo Fabio Merlino che ha deciso di assumere l’impegno di guidare anche tecnicamente il suo club e inevitabilmente lasciare sempre più il campo per svolgere il ruolo di allenatore, ha le idee molto chiare

I Macron Warriors Viadana annunciano il cambio di guida tecnica alla vigilia del nuovo campionato. Fabio Merlino, già capitano del club, prende anche le redini tecniche della squadra, ruolo che lo porterà, come lui stesso dice, a svolgere un ruolo da “manager all’inglese“.

Una scelta maturata in questo ultimo periodo per cercare di dare una nuova impostazione tecnico-tattica ai rossoblu in vista di una stagione impegnativa e nella quale i Macron Warriors vogliono essere protagonisti.

La squadra ha deciso una due giorni di ritiro per allenarsi in vista del primo impegno di campionato in programma domenica prossima (14 novembre) a Marmirolo contro gli Sharks Monza. Gli allenamenti, i primi con Merlino nel nuovo ruolo di coach, vogliono preparare i ragazzi a migliorare la condizione, gli schemi e l’intesa, apparsa comunque già ottima nelle gare del ‘Memorial Tenente Merlino‘ svoltosi lo scorso week end e che hanno visto i Warriors giocarsi la finale contro il Coco Loco Padova.

La società ringrazia Francesco Fraccaroli per il lavoro svolto e l’impegno profuso in quest’anno e mezzo e gli augura di affrontare nuove e stimolanti sfide professionali. Dal canto suo Fabio Merlino che ha deciso di assumere l’impegno di guidare anche tecnicamente il suo club e inevitabilmente lasciare sempre più il campo per svolgere il ruolo di allenatore, ha le idee molto chiare.

“È mio dovere innanzitutto ringraziare Francesco per il lavoro svolto, rilevo un‘eredità importante. Ammetto che non è stato semplice, soprattutto metabolizzare l’idea di giocare sempre meno, ma ora la società ha bisogno di me in questa nuova duplice veste. Proprio per questo motivo ho rinunciato anche al compenso che la società prevede per l’allenatore indistintamente dal fattore chilometrico, preferisco che queste risorse vengano investite sui ragazzi e sulle loro esigenze. – ha dichiarato l‘allenatore – L’esperienza acquisita in quasi 16 anni di campo sarà indubbiamente per me fondamentale. Da giovedi ho preso ufficialmente il nuovo incarico ed ho chiamato uno ad uno ogni ragazzo della squadra per comunicargli il mio nuovo ruolo ed il mio metodo di lavoro sul campo e fuori. Lavoremo molto alla crescita individuale dell’atleta e del gruppo, per questo ho fissato subito un ritiro di due giorni. Il cambio è arrivato a due settimane dall’esordio in campionato, dovremo lavorare duro, con spirito di sacrificio e molta umiltà per arrivare pronti alla gara con Monza. Sarà una sfida ardua ma sono conscio del fatto che ho un grande gruppo di atleti veri per cui nutro grande stima, affetto e soprattuto fiducia“.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti