Sport
Commenta

Rugby,
Viadana è beffato dalle Fiamme Oro

E' una sconfitta beffarda quella del Viadana in casa delle Fiamme. Inizia bene, va sotto e recuper, infine viene superato...all'ultima curva

Per Viadana non è nemmeno fortunato, verrebbe da dire, perché oltre ad un inizio di stagione claudicante ed una serie importanti di infortuni, cade laddove potrebbe stare saldamente in piedi. Nelle precedenti sconfitte patite con Piacenza e Valorugby, le sensazioni erano diverse perché l’approccio non era stato all’altezza delle aspettative e talvolta rabbia e delusione si sono presentate nei cuori gialloneri senza lasciare spazio ad altre emozioni. Quella di Ponte Galeria, in effetti, sembrerebbe un qualcosa di diverso e più indefinito. Talvolta si parla della “giornata perfetta” di un atleta o squadra in cui tutto va al posto giusto quasi in automatico; fatto salvo che le vittorie non arrivano mai per grazia ricevuta, ma con il lavoro ed il sacrificio, la partita di Ponte Galeria sembrerebbe proprio così, una partita perfetta…al rovescio dove i pregi dei capitolini si incastrano alla perfezione con le attuali debolezze viadanesi. Le Fiamme Oro mettono sul rettangolo un pacchetto di mischia solido a cui oggi Viadana fatica a rispondere per inesperienza ed assenze capitate guarda caso in punti strategici. Epoi..

E poi ci si trova di fronte ad un piazzatore infallibile anche in una giornata in cui il vento sposta vistosamente le traettorie aeree dell’ovale, macchè, Menniti-Ippolito traccia fendenti di una precisione impressionante che tiene i gialloneri sempre a distanza nonostante le mete di Jelic, Mateu e dell’ottimo Ribaldi, decisivo negli ultimi ventidue metri! Il corso della gara ha poi visto i gialloneri andare sotto di 14 punti, combattere e giocare, un Viadana che nella fase di rimonta è tanto di lotta quanto di governo, ma che purtroppo arriva un po’ corto e nonostante metta a segno più mete degl’avversari, si deve accontentare di raccogliere solamente i due punti di bonus che sono troppo pochi per la reazione veemente messa a segno… Ora testa fredda nell’analizzare la terza sconfitta nelle ultime tre partite e cuore caldo per affrontare Mogliano, per il ritorno allo Zaffanella e per una nuova opportunità di crescita e rilancio.

Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – domenica 7 novembre
Peroni TOP10, VI giornata
Fiamme Oro Rugby v Rugby Viadana 1970 (9-10) 27-24
Marcatorip.t. 6’ cp  Menniti-Ippolito (3-0), 11’ m. Jelic (3-5), 25’ cp Menniti-Ippolito (6-5), 35’ m. Mateu (6-10), 40’+1’ cp Menniti-Ippolito (9-10); s.t. 46’ m. Vian (14-10), 52’ cp Menniti-Ippolito (17-10), 62’ m. Marinaro tr Menniti-Ippolito (24-10), 64’ m. Ribaldi tr Ferrarini (24-17), 69’ m. Ribaldi tr Ferrarini (24-24), 77’ cp Menniti-Ippolito (27-24)
Fiamme Oro Rugby: Biondelli; Guardiano, Forcucci (43’ Di Marco), Angelini, D’Onofrio G. (64’ Spinelli); Menniti-Ippolito, Marinaro; Vian, Bianchi, D’Onofrio U.; Stoian (73’ Chiappini), Fragnito (53’ Chianucci); Tenga (62’ Iacob), Moriconi (52’ Kudin), Zago (41’ Iovenitti)
all. Castagna
Rugby Viadana 1970: Mateu; Jannelli, Ceballos, Modena, Massari (47’ Galliano A.); Apperley (64’ Ferrarini), Jelic (72’ Di Chio); Casado Sandri, Wagenpfeil (73’ Boschetti), Locatelli (60’ Stavile); Caila, Schinchirimini; Galliano M. (52’ Denti A.), Ribaldi (79’ Fiorentini), Halalilo (76’ Novindi)
all. Fernàndez
arb. Riccardo Angelucci (Livorno)
AA1 D’Elia (Bari), AA2 Taggi (Roma)
Quarto Uomo: Massa (Roma)
Calciatori: Andrea Menniti-Ippolito (Fiamme Oro Rugby) 6/7, Ignacio Bernando Ceballos (Rugby Viadana 1970) 0/2, Filippo Ferrarini (Rugby Viadana 1970) 2/2
Note: Giornata ventilata e soleggiata. Spettatori: 250.
Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 4 – Rugby Viadana 1970 2
Peroni Player of the match: Alessio Guardiano (Fiamme Oro Rugby)

A. S.

© Riproduzione riservata
Commenti