Ambiente
Commenta

"Spandimento fanghi?
Non è finito, anzi..."

Lo spandimento dei fanghi? Ora che l’inchiesta è stata chiusa e in attesa di vedere gli sviluppi giudiziari, il fenomeno non è comunque terminato. A dirlo Amilcare Boni, che è testimone oculare di quanto avviene in alcune zone del Casalasco. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Lo spandimento dei fanghi? Ora che l’inchiesta è stata chiusa e in attesa di vedere gli sviluppi giudiziari, il fenomeno non è comunque terminato. A dirlo Amilcare Boni, che è testimone oculare di quanto avviene in alcune zone del Casalasco.

“Con la stessa regolarità del susseguirsi delle stagioni – spiega il gussolese – è ripreso lo spandimento di fanghi nei soliti terreni nel solito comune del Casalasco (il riferimento è a Scandolara Ravara, ndr). La novità è che ora arrivano da chissà dove su grossi bilici che scaricano direttamente nei campi: di seguito i fanghi vengono distribuiti dai mezzi agricoli”.

“Le molte tavole rotonde promosse in questo periodo avranno stabilito che questo e il sistema migliore e più veloce per dare meno nell’occhio” accusa con amara ironia lo stesso agricoltore.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti