Cronaca
Commenta

Torrile, il corpo comunica. Convegno
il 13 novembre a San Polo

“Gli appuntamenti che ospiteremo – annuncia il sindaco di Torrile Alessandro Fadda – saranno una preziosa opportunità per approfondire, con diversi punti di vista, temi sempre più attuali e delicati come quello della violenza psicologica”

L’importanza di ascoltarsi, di sentirsi unici e di vivere, bene, la propria unicità. Ma anche l’attenzione, massima, ai gesti degli altri per intercettare e capire i segnali della violenza psicologica che – meno rumorosa ed appariscente di altre forme di prevaricazione – sta facendo sempre più vittime.

Sono alcuni dei temi di cui si parlerà sabato 13 novembre nella sala Peppino Impastato di piazza Pertini a San Polo di Torrile nel corso di una giornata di riflessioni che avrà inizio alle 10 con un convegno e si concluderà alle 17 con la presentazione di un libro e che coinvolgerà criminologi, counsoler relazionali, terapisti psichiatrici e scrittori.

Ad aprire il convegno del mattino (al termine del quale sarà rilasciato un attestato di partecipazione ai presenti) gli interventi del criminologo Sergio Audasso e della counsoler relazionale ed health coach Lucia Sgarbossa che affronteranno il tema “Autosabotaggio e manipolazione: aspetti destrutturanti della guarigione”.

A seguire la terapista psichiatrica Anna Francesca Vallone si soffermerà su “La bambina abbandonata: chi può diventare”.

Nel pomeriggio Flavia Curti, scrittrice e presidente dell’associazione “La città delle donne Aps”, presenterà il suo ultimo libro “Trasparenze di donna – In ventiquattro biografie” sviluppando il tema “La forza di cambiamento che ogni donna, con il suo vivere, può mettere in atto”.

Il tutto sarà moderato da Francesca Ciani ed impreziosito dalle letture di Paola Ferrari.

“Gli appuntamenti che ospiteremo – annuncia il sindaco di Torrile Alessandro Fadda – saranno una preziosa opportunità per approfondire, con diversi punti di vista, temi sempre più attuali e delicati come quello della violenza psicologica”.

“Si rafforza – aggiunge l’assessora alla Cultura e alle Pari opportunità Lucia Frasanni – la sinergia con l’associazione La città delle donne Aps. Il Comune di Torrile è stato tra i primi enti a sottoscrivere, nel settembre del 2020 a Torino, la Carta d’Intenti contro il femminicidio ribadendo quello che è un impegno costante a favore della tutela delle donne e della difesa rispetto a qualsiasi forma di violenza e prevaricazione”.

I due appuntamenti sono aperti a tutti. Si può partecipare liberamente solo al convegno, solo alla presentazione del libro o ad entrambe le iniziative.

Ciò che è obbligatorio sono il possesso del greenpass e la prenotazione:

  • telefonicamente al numero 0521 812952 (in orari di ufficio);
  • solo via WhatsApp al numero 366 6006956.

Il convegno e la presentazione del libro sono organizzati grazie alla collaborazione tra Comune di Torrile – nell’ambito dell’iniziativa culturale “TorriLegge” -, libreria “Piccoli labirinti”, La città delle donne Aps e associazione L’Abbraccio.

Cristian Calestani

 

© Riproduzione riservata
Commenti