scuola
Commenta

Dopo un mese e mezzo sta già
andando via il direttore dell'Ust

Il posto di Cremona ora è vacante e per questo sul sito dell’Ufficio scolastico regionale è pubblicato un interpello, al fine di trovare un nuovo dirigente. Il posto è riservato ai presidi.

Dopo appena un mese e mezzo dal suo insediamento, sta già per lasciare Cremona l’ultimo dirigente arrivato dell’Ust, ufficio scolastico territoriale, che negli ultimi due anni ha visto susseguirsi tre diverse figure. Marco Fassino, insediatosi appena il 4 ottobre, è diventato titolare al’Ust di Lodi. Continuerà a Cremona come delegato alla firma fino a quando verrà trovato un sostituto. Fassino era subentrato a Franco Gallo, che aveva retto l’incarico da inizio luglio.

Prima di lui c’erano stati i due anni di Fabio Molinari, che svolgeva le funzioni dividendosi tra Sondrio e appunto, la città del Torrazzo. Molinari ha rappresnetato sicuramente un’anomalia rispetto ai suoi predecessori, per visibilità pubblica e spirito di iniziativa, ad esempio nell’organizzazione di incontri culturali e vicinanza al mondo studentesco.

Il passaggio di Fassino a Lodi lascia di stucco il mondo sindacale: “Siamo venuti a conoscenza di questo nuovo avvicendamento”, afferma ad esempio Salvatore Militello, segretario generale della Cisl Scuola, “non si capisce perchè la direzione regionale non prenda una decisione definitiva per Cremona. La mancanza di un interlocutore pone sicuramente dei problemi in tema di rapporti sindacali”.

Il posto di Cremona ora è vacante e per questo sul sito dell’Ufficio scolastico regionale è pubblicato un interpello, al fine di trovare un nuovo dirigente. Il posto è riservato ai presidi.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti