Cronaca
I commenti sono chiusiCommenta

Romani e Covid: sette classi verso
la ripresa dopo la sorveglianza attiva

Tuttavia, i presunti casi Covid al Romani si sono “sgonfiati” notevolmente: su oltre 1040 persone presenti, 900 studenti e 140 tra insegnanti e personale amministrativo, i tamponi positivi sono stati, negli ultimi giorni, soltanto 5. Una percentuale irrisoria pari allo 0.48%. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Sette classi in quarantena al Polo Romani di Casalmaggiore? La voce è circolata rapidamente nei giorni scorsi, col fragore che una notizia del genere – in tempo di Covid – indubbiamente comporta. Ma la notizia va in realtà spiegata, anche per fare rientrare un allarmismo che altrimenti sarebbe ingiustificato. Anzitutto va detto che le sette classi, che hanno effettivamente portato avanti lezioni in DAD negli ultimi giorni, non sono in quarantena ma in sorveglianza attiva, come ha specificato la dirigente scolastica del Romani Daniela Romoli.

Quando infatti un soggetto del personale educativo risulta positivo al Covid e nel frattempo è entrato in contatto con più classi, ecco che tutti gli studenti vengono sottoposti al tampone T0, ossia al tampone da effettuare nelle 48 ore successive al contatto. L’ATS Valpadana effettua poi un secondo tampone, che si chiama T5, perché effettuato a cinque giorni dal contatto. Se entrambi risultano negativi, ecco che lo studente o l’insegnante negativo può rientrare in classe. Proprio il periodo che intercorre nell’attesa dell’esito dei due tamponi, che comporta anche giorni in DAD inevitabilmente e per precauzione, si chiama sorveglianza attiva.

Tuttavia, i presunti casi Covid al Romani si sono “sgonfiati” notevolmente: su oltre 1.040 persone presenti, 900 studenti e 140 tra insegnanti e personale amministrativo, i tamponi positivi sono stati, negli ultimi giorni, soltanto 5. Una percentuale irrisoria pari allo 0.48% (è chiaro che i testati non sono tutti i 1.040 soggetti, ma solo quelli delle classi interessate). Un motivo in più per stare tranquilli risiede nel fatto che gli esiti dei tamponi T0 e T5, come spiega la dirigente Romoli, sono ormai tutti arrivati e le classi – trascorso il periodo di sorveglianza attiva – riprenderanno nei prossimi giorni posto tra i banchi.

Una sola classe, delle sette prese in esame, ha dovuto sottoporsi alla quarantena, avendo in classe un numero superiore a tre positivi. Trattandosi però di soggetti vaccinati – dato che gli studenti del Romani hanno già ricevuto il vaccino in larghissima percentuale – la quarantena dura sette giorni anziché dieci, dunque anche in questo caso le lezioni stanno per riprendere regolarmente.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.