Cronaca
Commenta

Polesine Zibello, ladri inseguiti
abbandonano refurtiva e auto rubata

Un rapido controllo della targa ha dato esito positivo: vettura rubata ad Asola (MN) a fine novembre. I carabinieri di Roccabianca, hanno intimato l’alt, ma il guidatore si è immediatamente lanciato in una fuga precipitosa, resa pericolosa dalla neve caduta in quelle ore

I carabinieri della Compagnia di Fidenza, nella tarda serata di ieri, durante i servizi di pattugliamento della bassa hanno intercettato una vettura sospetta. Modello e colore erano stati segnalati da qualche ora, con riferimento a potenziali autori di furti in appartamento perpetrati nella bassa nel corso della giornata. Un rapido controllo della targa ha dato esito positivo: vettura rubata ad Asola (MN) a fine novembre. I carabinieri di Roccabianca, hanno intimato l’alt, ma il guidatore si è immediatamente lanciato in una fuga precipitosa, resa pericolosa dalla neve caduta in quelle ore. Grazie ai dispositivi luminosi ed ai bitonali accessi i militari sono riusciti a condurre l’inseguimento in sicurezza, senza coinvolgere altre vetture. Con il coordinamento della Centrale Operativa di Fidenza, le pattuglie di Busseto e di Polesine Zibello sono state fatte convergere in zona fino a quando, vistisi ormai accerchiati, i fuggitivi sono stati costretti ad abbandonare il mezzo, nei pressi del cimitero di Polesine. Inseguiti nei campi circostanti, sono riusciti a far perdere le proprie tracce, probabilmente recuperati da altri complici che battevano la zona.

I carabinieri, a quel punto, hanno perquisito l’Opel Corsa abbandonata, rinvenendo all’interno di diverse borse refurtiva riconducibile ad attività predatoria, verosimilmente condotta nella bassa parmense e zone limitrofe. Oltre a numerosi arnesi da scasso (cacciaviti, lame, piedi di porco, flessibili ecc.), i militari hanno repertato e catalogato numerosi preziosi in oro e in argento, materiale elettronico (Laptop, Tablet, telecamere, cellulari, smartwatch, casse Bluetooth) e perfino una giacca da moto e 1 salvadanaio. La vettura è stata sequestrata e, al termine dei rilievi tecnici per il repertamento di eventuali tracce utili a risalire ai delinquenti, verrà restituita all’avente diretto. Il bottino, sostanzioso, probabile frutto di attività illecita di giorni e giorni, è attualmente conservato nei locali della Stazione carabinieri di Roccabianca, a disposizione di chiunque dimostrerà di esserne il legittimo proprietario. Chi ha subito furti in appartamento può contattare i carabinieri di Fidenza al nr. 05245165.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti