Eventi
Commenta

Scuola e lavoro, consegnate le
borse di studio degli Industriali

Il bando per le borse di studio viene pubblicato ogni anno a metà ottobre, con scadenza a metà novembre; il premio consiste in un assegno da 300 euro e viene assegnato sulla base di una graduatoria che prevede una media dei voti pari ad almeno 8/10 (esclusi condotta, scienze motorie, religione).

Sono 119 le borse di studio assegnate questa mattina dall’Associazione Industriali ai figli dei dipendenti delle aziende associate. La cerimonia si è svolta al teatro Ponchielli, un ritorno in presenza, dopo lo stop dell’anno scorso, con la partecipazione del presidente Stefano Allegri.

Cinque i premi speciali alla memoria dell’ex presidente Mario Buzzella, da poco scomparso, riservati ai migliori studenti in assoluto tra quelli iscritti alle scuole superiori, dal secondo al quinto anno. 42 gli assegni alla memoria di imprenditori che hanno ricoperto cariche sempre all’interno dell’associazione, quali Innocente Bassani, Paolo Corazzi, Pietro Negroni, Luigi Nosari, Edo Piacenza, Bruno Solzi, Gino Villa.

Due premi istituiti dall’Associazione sono assegnati ad altrettanti studenti del Liceo Scientifico Aselli per ricordare il giovane Michelangelo Barcella, mentre ulteriori 70 sono stati offerti da aziende o singoli imprenditori che hanno voluto ricordare i propri cari o la propria azienda.

Il bando per le borse di studio viene pubblicato ogni anno a metà ottobre, con scadenza a metà novembre; il premio consiste in un assegno da 300 euro e viene assegnato sulla base di una graduatoria che prevede una media dei voti pari ad almeno 8/10 (esclusi condotta, scienze motorie, religione).

Tra gli ospiti in prima fila, il presidente regionale di Assoindustria Francesco Buzzella, il sindaco Gianluca Galimberti, il presidente della Provincia Mirko Signoroni. Nel suo intervento, Allegri ha ricordato tra l’altro l’importanza del raccordo scuola – impresa per colmare il gap purtroppo ancora esistente tra istruzione – formazione e mondo del lavoro, soprattutto in vista del rinnovamento tecnologico che investirà il mondo produttivo con l’arrivo dei fondi del Pnrr.

QUI l’elenco dei premiati

gb

© Riproduzione riservata
Commenti