Ambiente
Commenta

Bando infrastrutture verdi, la
Regione premia Rivarolo Mantovano

L'esito dell'istruttoria ci ha qualificato tra i 20 progetti finanziati su un totale di 50 candidature. Il Comune, dal canto suo, interviene con un co-finanziamento di 12mila euro circa. Partner del progetto nella fase gestionale e relativamente all'organizzazione di eventi divulgativi e partecipativi sono le associazioni Pro Loco di Rivarolo Mantovano e Giubbe Verdi di San Martino dall'Argine

Rivarolo Mantovano avrà due nuove aree adibite a bosco. A finanziarle Regione Lombardia con 332 mila euro. E Rivarolo Mantovano è l’unico comune di area Oglio Po ad aver ottenuto questo risultato. Nel bando non c’è nessun comune cremonese, e pochi altri mantovani.

IL BANDO REGIONALE – Sei milioni di euro per finanziare 20 nuovi boschi di pianura e collina, ma anche siepi, filari, fasce tampone, prati stabili e aree umide. La Regione Lombardia ha approvato oggi la graduatoria del bando dedicato alle infrastrutture verdi a rilevanza ecologica e di incremento della naturalità. “Vogliamo riequilibrare – ha dichiarato Fabio Rolfi, assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi – la presenza di spazi verdi e boschivi in territori a forte urbanizzazione, per migliorare la qualità della vita e rendere la nostra regione sempre più green”. “Con queste risorse, destinate a zone di pianura e di collina – ha spiegato – realizziamo opere di salvaguardia e di sviluppo del sistema agroambientale”. “Il successo di partecipazione di questa misura e di altri bandi promossi negli anni – ha aggiunto Rolfi – dimostra non solo la forte sensibilità degli enti, e quindi della comunità locali, sul tema ma anche la corretta visione e programmazione della giunta Fontana sull’infrastrutturazione ecologica del territorio. Sono arrivate ben 50 domande da parte di Comuni, Enti parco, Consorzi e persone e imprese proprietarie di terreni. Agli enti pubblici sarà anche finanziato l’acquisto delle superfici di intervento. I progetti interessati dal provvedimento hanno una estensione complessiva di 86 ettari”. La graduatoria ha garantito la riserva finanziaria del 20% della somma disponibile per interventi in aree in prossimità del bosco trasformato per ambito provinciale oltre alla riserva del 50% della dotazione finanziaria per il contributo alle tipologie di intervento a prevalenza di bosco e per l’eventuale acquisto di superfici per la realizzazione congiunta di tali interventi. “Prosegue – ha concluso l’assessore Rolfi – l’impegno della Regione volto a valorizzare i sistemi verdi e a incrementare il patrimonio forestale in pianura. L’anno scorso abbiamo finanziato con 9 milioni di euro 95 nuovi boschi e ora ne investiamo altri 6 per infrastrutture naturalistiche che possono svolgere un ruolo di primo piano anche in termini di adattamento ai cambiamenti climatici e di servizio al comparto agricolo e agroforestale come elemento regolatore degli scambi dei cicli del carbonio e dell’acqua, anche con effetto mitigativo degli eventi metereologici intensi”.

RIVAROLO MANTOVANO – C’è grande soddisfazione da parte dell’Amministrazione di Rivarolo Mantovano che sulla linea e sulla progettualità green ha investito molto. Il crederci fermamente, il perseguire con costanza e coraggio una linea spesso paga. “È di stamani la notizia che Regione Lombardia ci ha accordato 332mila euro a fondo perduto, per realizzare due boschi di pianura. Nella primavera di quest’anno l’amministrazione comunale ha partecipato al Bando “INFRASTRUTTURE VERDI”, con il quale la Regione finanzia progetti di incremento della naturalità, candidando la realizzazione di due aree da adibire a bosco in fregio al Canale “Diversivo Casalasco”, nelle Regone di Rivarolo e Cividale. L’esito dell’istruttoria ci ha qualificato tra i 20 progetti finanziati su un totale di 50 candidature. Il Comune, dal canto suo, interviene con un co-finanziamento di 12mila euro circa. Partner del progetto nella fase gestionale e relativamente all’organizzazione di eventi divulgativi e partecipativi sono le associazioni Pro Loco di Rivarolo Mantovano e Giubbe Verdi di San Martino dall’Argine. Con questo intervento possiamo dire di inserirci, a pieno titolo, nel processo in atto verso la tanto auspicata transizione ecologica“.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti