Politica
Commenta

Al via le elezioni in Provincia. Crescono
le richieste per il seggio itinerante

Questa sera dopo le 20 si terranno le operazioni di scrutinio, ma il risultato non verrà diffuso subito. Esiste infatti un sistema di calcolo di ciascun voto che attribuisce maggior peso a seconda del numero di abitanti del comune di provenienza.

Buona affluenza da sabato mattina alle 8 in Provincia di Cremona al seggio per il rinnovo del consiglio provinciale. Due le sezioni elettorali, una a Cremona e una a Crema  nella sede della Società Cremasca Reti e Patrimonio S.p.a. a Crema. Le due sedi sono vincolanti, un consigliere di Casalbuttano, per fare un esempio, non può votare a Crema e uno di Izano non può farlo a Cremona.

Questa sera dopo le 20 si terranno le operazioni di scrutinio, ma il risultato non verrà diffuso subito. Esiste infatti un sistema di calcolo di ciascun voto che attribuisce maggior peso a seconda del numero di abitanti del comune di provenienza.

L’Ufficio elettorale si riunirà domenica 19 alle ore 9.00 per la proclamazione dei risultati in base ai verbali e alle tabelle di scrutinio.
Attivato anche un seggio speciale, itinerante, per garantire il diritto di voto a chi non può recarsi ai seggi a causa di quarantena o isolamento fiduciario per Covid. Molti gli amministratori che anche questa mattina stanno segnalando all’ufficio elettorale l’impossibilità di recarsi di persona al seggio e chiedono quindi di poter votare a domicilio.

12 i consiglieri da eleggere, resteranno in carica per due anni, affiancando il  Presidente Mirko Signoroni. tre le liste in gioco: due di centrodestra, la civica Amministratori in Provincia per il nostro territorio; Centro Destra per Cremona appoggiata da Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega; Democratici e Civici per la Provincia di Cremona, con Pd e Sinistra.

gb

© Riproduzione riservata
Commenti