Cronaca
Commenta

Fontana, un frate positivo
al Covid: disagi al Santuario

La notizia è stata portata a conoscenza dei fedeli attraverso un cartello scritto in rosso e affisso dagli stessi religiosi sul portone d'ingresso del Santuario della Madonna della Fontana. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Il Covid ha raggiunto anche il Convento dei Frati Cappuccini a Casalmaggiore determinando di conseguenza disagi nelle celebrazioni dei riti natalizi. La notizia è stata portata a conoscenza dei fedeli attraverso un cartello scritto in rosso e affisso dagli stessi religiosi sul portone d’ingresso del Santuario della Madonna della Fontana.

Successivamente, nella grotta sotteranea dove si trova il pozzo in marmo con l’acqua che sgorga attraverso due rubinetti un altro cartello avverte della possibile non potabilità dell’acqua stessa per la possibilità che i parametri di potabilità non siano in linea con la direttiva 98/83/Ce sconsigliandone quindi l’uso alimentare. Una cattiva notizia indubbiamente se si pensa alle centinaia di persone che periodicamente scendono nella cripta riempiendo bottiglie e canestri, bagnandosi gli occhi, o altre parti del corpo sofferente arrivando a berne persino lunghe sorsate confidando nei poteri miracolosi dell’acqua stessa.

Quanto tempo è passato e come stanno cambiando le regole rispetto ai secoli scorsi allorchè da Milano, come racconta la storia, arrivavano botti intere a prelevare l’acqua di questo Santuario in grado di guarire gli ammalati di lebbra.

Ad ogni modo, nonostante i problemi e le contingenze il Santuario continua ad ospitare regolarmente le celebrazioni e ad essere meta consistente di fedeli come dimostra la distesa immensa di fiori e stelle di Natale sotto l’effiige della Madonna della Fontana giù nella cripta benedetta. Una piccola discussione è sorta venerdi mattina vigilia di Natale. Il problema riguardava le due persone che puntualmente stazionano davanti al portone per la questua.

Una signora che frequenta il luogo sacro ha chiesto, il giorno precedente, se fossero in possesso del green pass. Questa mattina poco prima della Messa l’uomo è entrato in chiesa dicendo alla stessa signora che lui il permesso verde lo aveva. Stessa cosa invece non l’ha potuta dimostrare l’altra questuante ferma all’ingresso del Santuario. Oggi intanto niente messa delle 17, mentre si svolgerà regolarmente quella delle 23, naturalmente con tutte le attenzioni necessarie alla prevenzione della diffusione della pandemia.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti