Politica
I commenti sono chiusiCommenta

Viadana, Nicola Cavatorta: bilancio
2021 e propositi per il 2022

Il primo cittadino: "Ci attende un anno ricco di buoni propositi, chiedo l’aiuto di tutti per raggiungere gli obiettivi che ci siamo dati. Sono convinto che con l’impegno di tutti i risultati saranno ottimi"

E’ tempo di bilanci anche per il comune di Viadana. E’ il sindaco Nicola Cavatorta a fare il resoconto di quello che è stato fatto e di ciò che resta da fare nell’anno che sta per aprirsi.

“Solitamente quando si arriva in prossimità delle feste di dicembre si tende sempre a fare un resoconto di quello che è stato fatto, colgo questa occasione per poterlo fare anch’io unitamente ai più sinceri Auguri di un sereno 2022. Il 2021 è iniziato dopo tre mesi che ci eravamo insediati come nuova Amministrazione, in un periodo di certo non facile, in piena pandemia. La situazione dell’anno scorso in questo periodo era ben più grave di quella di adesso”.

LODO ITALGAS – “Dobbiamo ricordare che siamo arrivati in un periodo in cui gravavano sul comune le conseguenze generate dal lodo Italgas. I primi mesi del nostro mandato sono stati caratterizzati dal cercare una soluzione alla vicenda, così è stato. Ricordo l’enorme sforzo da parte dell’ufficio ragioneria per poter svolgere il lavoro in una situazione in cui pesava il pignoramento sulle casse del comune imposto da una sentenza arrivata 10 giorni prima delle elezioni. Gennaio è iniziato con l’epilogo della vicenda Italgas e quindi con la possibilità di lavorare a pieno regime, sbloccando le casse del comune e diventando a tutti gli effetti proprietari della rete del gas del nostro comune”.

RSA GRASSI – “Da lì abbiamo dovuto affrontare subito la questione relativa alla RSA Grassi, devo dire che con una opera di mediazione tra coloro che sono chiamati alla gestione e il comitato dei parenti degli ospiti, siamo riusciti da un lato a dare un aiuto economico alla struttura e dall’ altro, cosa non da poco, a calmierare gli aumenti delle rette a carico delle famiglie”.

PERSONALE AMMINISTRAZIONE – “I primi mesi del 2021 sono stati caratterizzati anche dall’ enorme lavoro svolto nel settore relativo al personale. Abbiamo affrontato fin da subito una riorganizzazione, percorso tracciato fin dall’amministrazione precedente, con la quale abbiamo voluto oltre che azzerare le dirigenze, creare nuove posizioni organizzative, passando a tutti gli effetti, da un organigramma con struttura verticale ad uno con struttura orizzontale. In linea con gli indirizzi dell’ANAC abbiamo concretizzato un turnover delle posizioni apicali, andando ad inserirne di nuove attingendo sia tra il personale interno, che aveva maturato negli anni una certa esperienza, sia da figure professionali esterne. Questa azione sta dando ottimi risultati per quanto riguarda l’efficienza degli uffici di riferimento. Inoltre ammontano a circa una quindicina gli ingressi di nuove figure assunte tramite concorsi, da ricordare quello relativo agli agenti della polizia locale che ci ha permesso di avere quattro figure professionali in più dalla primavera scorsa e quello più sostanzioso relativo agli amministrativi di categoria C che hanno preso servizio dall’estate andando ad implementare le risorse umane all’interno di diversi uffici che necessitavano di maggiore forza lavoro. A queste vanno sommate alcune mobilità interne ed esterne. Il lavoro in questo settore non è terminato e continuerà la sua evoluzione anche nei mesi e negli anni a venire”.

SERVIZI SOCIALI – “Mi collego a quanto detto finora anche per ciò che riguarda il capitolo relativo ai servizi sociali, grazie ad un lavoro costante e condiviso con l’azienda speciale consortile, si è riusciti ad implementare l’organico interno al Comune per quanto riguarda i servizi sociali di base, che nel giro di un anno ha visto i nostri uffici aumentare di due unità; una terza a diciotto ore inizierà a prestare servizio dal 10 gennaio, sempre con la qualifica di assistente sociale che però si occuperà dell’ area amministrativa del settore. L’ufficio comunale dei servizi sociali si è occupato durante tutto l’arco del 2021 a predisporre una serie di avvisi pubblici per l’erogazione di contributi in favore delle famiglie e cittadini in difficoltà”.

LIQUIDAZIONE GISI – “Il 2021 è stato anche l’anno in cui si è arrivati alla tanto attesa liquidazione della società Gisi, erano almeno 5 anni che in consiglio comunale si votava in tal senso. Come ricordato in più occasioni Viadana era socio unitamente ad altri comuni limitrofi ed in primavera si è giunti all’individuazione di due professionisti nominati liquidatori. Nel giro di qualche mese e dopo aver fatto una importante e attenta ricognizione dei crediti della società e del consueto iter relativo alla procedura di liquidazione, è stato possibile giungere al 19 ottobre, in occasione dell’assemblea ordinaria, alla deliberazione di un’importante quota spettante per il Comune di Viadana (1.231.000€) destinata già nel consiglio comunale dei primi di novembre ad importanti opere ed interventi oltre che a manutenzioni straordinarie. Per quanto riguarda i soldi ottenuti da Gisi una parte li abbiamo destinati anche al capitolo delle progettazioni per essere pronti a candidare più opere possibili, qualora uscissero dei bandi regionali o ministeriali utili per Viadana”.

BANDI – “Qui mi sento di aprire un capitolo importante: sono circa una decina i bandi ai quali abbiamo partecipato nel 2021, la quasi totalità di essi sono andati a buon fine (dico quasi in quanto ve ne sono alcuni in attesa di esito), tra questi voglio ricordare: MANUTENZIONE STRAORDINARIA PER RIMOZIONE E SMALTIMENTO AMIANTO E RIFACIMENTO DELLA COPERTURA DEL “PALAZZO BEDULLI (DEL PIDOCCHIO)” per un importo di 100.000€, MANUTENZIONE STRAORDINARIA PER RIMOZIONE E SMALTIMENTO AMIANTO E RIFACIMENTO DELLA COPERTURA DEL COLOMBARIO LOCULI LATO EST DEL CIMITERO DEL CAPOLUOGO per un importo pari a 97.439,69€, REALIZZAZIONE DI AREA ATTREZZATA PER LO SKYFITNESS PRESSO IL PARCO URBANO BADEN-POWELL 32.000€ finanziati dal bando su un totale di 62.000€ di lavori, ACQUISTO LIBRI PER BIBLIOTECHE pari ad un finanziamento di 11.177,34€, RESTAURO COPERTURA MUVI partecipazione al bando FONDO CULTURA PROMOSSO DAL MIBACT per un importo di 400.000€ su un totale di lavori pari a mezzo milione di euro. Siamo stati finanziati in seconda istanza, a fondo perduto, per un importo pari a 98.624€ per la REALIZZAZIONE DI 2 POSTAZIONI DI RICARICA PER VEICOLI ELETTRICI grazie al BANDO INFRASTRUTTURE DI RICARICA ELETTRICA PER ENTI PUBBLCI 2021. Siamo in attesa dell’ufficialità dell’ottenimento dei finanziamenti del BANDO 7.4.01 GAL TERRE DEL PO, abbiamo avuto in via informale la conferma dell’esito positivo, al quale abbiamo candidato due progetti ALLESTIMENTO CUCINE SCUOLE e RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA CASA ALBERGO LA MERIDIANA che ci permetterà di ottenere un totale di 103.698,46 euro su un totale di 142.286,04€ di progetti in parte già realizzati. Per quanto riguarda invece il tanto atteso BANDO RIGENERAZIONE URBANA al quale abbiamo candidato PARCO ARENA dobbiamo pazientare ancora, in attesa che escano gli esiti. Insomma un totale di risorse ottenute pari a circa 850.000€ grazie anche all’enorme lavoro svolto dal nostro ufficio tecnico e dall’ufficio bandi sovra comunale”.

RAPPORTI CON GLI ALTRI COMUNI E HUB VACCINALE – “Anche su altre tematiche a noi care non siamo rimasti immobili, voglio ricordare sul fronte della sanità l’importante lavoro svolto con i comuni limitrofi. Questo ci ha permesso di arrivare verso la fine dell’anno ad avere delle garanzie, avallate dal consiglio regionale, sulla realizzazione del distretto unico viadanese-casalasco, a fronte delle richieste sottoscritte dai 27 sindaci degli altrettanti comuni. Voglio ricordare anche l’ottenimento dell’hub vaccinale, lavoro che è costato mesi di richieste e di pressioni nei confronti degli organi sanitari ma che ci ha permesso di avere una sede vaccinale, tra le poche ad oggi rimaste aperte in tutta la provincia, anche questo un risultato positivo e non scontato”.

RIFIUTI – “Sono altri importanti obiettivi raggiunti che non vogliono e non devono essere dati per scontati come ad esempio la tariffa relativa al servizio di gestione dei rifiuti che è rimasta invariata a differenza di tanti altri comuni del Mantovano, che hanno visto un consistente aumento dei costi e di conseguenza per le tasche dei cittadini e delle aziende, anzi siamo riusciti a stanziare delle risorse per aumentare i servizi offerti e per la progettazione della piazzola ecologica nelle frazioni Nord”.

POSTAMAT A SAN MATTEO E URP – “Il lavoro di collaborazione con le Poste Italiane che ci ha permesso di ottenere un Postamat a San Matteo e conseguente aumento del servizio offerto ai cittadini delle frazioni. Sempre grazie alla riorganizzazione del personale e all’ingresso delle nuove figure professionali è stato possibile riattivare alcuni servizi di relazioni col pubblico, riapertura del sabato mattina e giovedì pomeriggio dell’URP, riapertura quotidiana del servizio di portineria e attività connessa di centralinista”.

CULTURA – “In ambito culturale il positivo e costante rapporto con le associazioni del territorio ci ha permesso di gettare le basi per idee e collaborazioni presenti e future. Sono state affrontate con esse le difficoltà materiali ed oggettive relative al periodo pandemico in corso. Stesso discorso vale per le società sportive che necessitano di spazi idonei per le loro attività, con queste ci siamo fatti promotori di un dialogo aperto e costante con l’istituzione Provincia di Mantova per la gestione e l’utilizzo delle palestre scolastiche. Abbiamo aderito al MUDRI (Museo Diffuso del Risorgimento) promosso dall’ istituzione provinciale ed essendo stati inseriti nel distretto definito Po Mantovano, abbiamo partecipato alle riunioni che si sono tenute in presenza e in remoto. Nonostante le restrizioni anche quest’anno abbiamo provveduto ad organizzare unitamente alle associazioni il calendario degli eventi prenatalizi”.

EDILIZIA SCOLASTICA – “L’attenzione all’ enorme patrimonio comunale in primo luogo all’edilizia scolastica: tra questi ricordiamo circa 230mila euro per il consolidamento della scuola di Carrobbio, la messa in sicurezza della scuola di Cogozzo grazie alla creazione di una entrata e di una uscita divise tra loro e segnalate attraverso un apposito percorso per un importo complessivo di 66.000€, le pavimentazioni della scuola materna di Cicognara. In questo caso i lavori si sono svolti tra l’autunno e la primavera scorsi si sono concentrati sulla pavimentazione esterna per garantire vie di accesso e di uscita separate nel rispetto della normativa anti-Covid-19 e sono costati circa 45mila euro finanziati con la Legge Regionale 9. Interventi alle scuole medie Parazzi è stata oggetto di lavori di ammodernamento durante l’autunno/inverno scorsi. Il cantiere ha sistemato la facciata, gli uffici, la copertura e l’archivio e i lavori beneficiano di un contributo di 120mila euro derivanti dalla Legge Regionale 9. Gli interventi antincendio nelle scuole di San Matteo, Carrobbio e Medie Parazzi per un importo di oltre 600.000€. Infine è giusto ricordare che durante l’estate e l’autunno 2020 sono stati sostituiti in tutti i plessi scolastici e nelle palestre i vecchi punti luce in favore di lampade a led, per un costo complessivo pari a 230mila euro”.

MANUTENZIONE STRADE – “Investimenti per la manutenzione delle strade con le risorse a disposizione e la messa in stato di sicurezza di alcuni tratti, ci siamo concentrati ad esempio su via Kennedy che ha visto la realizzazione della nuova rotatoria per un costo di circa 300.000€, l’asfaltatura di una parte di essa grazie ad un finanziamento sempre di Regione Lombardia pari a 140.000€, l’ inizio dei lavori per la realizzazione di attraversamento pedonale tra via Viazza e la Gerbolina, importo dei lavori pari a 150.000€ di cui 100.000€ a carico del comune”.

L’ANNO CHE VERRA’ – “Fin da subito il 2022 ci vedrà impegnati in questioni delicate e di prioritaria importanza: l’ ultimazione entro breve del palazzetto dello sport, cercheremo in tutti i modi di sbloccare la situazione relativa alla palestra provinciale del Don Bosco, continueremo con l’importante lavoro da parte del nostro ufficio tecnico di candidatura ai bandi regionali e ministeriali per la valorizzazione dell’importante patrimonio pubblico, tra i quali cercheremo di candidare entro breve un progetto per il nostro cinema teatro Vittoria al quale stiamo lavorando su più fronti per raggiungere quanto prima la riapertura, continueremo con l’ importante iter relativo alla realizzazione della nuova caserma dei VVF, affronteremo la predisposizione della nuova gara per la refezione scolastica. Ci attende un anno ricco di buoni propositi, chiedo l’aiuto di tutti per raggiungere gli obiettivi che ci siamo dati. Sono convinto che con l’impegno di tutti i risultati saranno ottimi”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.